Iscriviti alla newsletter

L'accessibilità al Macerata Opera Festival

Ampliare e diversificare il pubblico attraverso l’accessibilità, è possibile. Al Macerata Opera Festival lo facciamo dal 2008.
Tutte le opere sono accessibili a non vedenti e ipovedenti, grazie alle audiodescrizioni a cui vengono dedicate tre serate (una per ogni opera in cartellone), con audio introduzioni sia in italiano che in inglese, in cui vengono raccontate le scenografie, i costumi e le scelte registiche.
Percorsi tattili alla scoperta delle scene, dei costumi e degli strumenti, con materiali tattili e 3D.
Percorsi in LIS per sordi e ipoudenti, a cui viene fornito anche un servizio di ascolto assistito, e soprattitoli in italiano e inglese, per tutte le recite del Festival.

IL NOSTRO TEAM ACCESSIBILITÀ

Coordinatrice: Elena Di Giovanni
Audiodescrizioni e percorsi: Francesca Raffi
Servizi accessibilità e accoglienza:  Chiara Pazzelli
Percorsi in LIS: Consuelo Agnesi

PARTNER DEL PROGETTO ACCESSIBILITÀ

Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti – Sezione di Macerata; Museo Statale Tattile Omero (Ancona); Ente Nazionale Sordi – Sezione di Macerata; Università degli Studi di Macerata; Montclair State University (New Jersey, USA).

2008

Il Macerata Opera Festival, in anticipo sui teatri di tutta Europa, si autofinanzia l’audiodescrizione di due opere. Da qui inizia l’avventura dell’accessibilità allo Sferisterio.

2009

Le audiodescrizioni sono un successo: da qui in poi ogni stagione avrà le sue serate dedicate alle audiodescrizioni. La novità dell’anno sono i sopratitoli. Per ora solo in italiano, vengono proiettati sul muro di fondo in entrambi i lati per rendere accessibili i libretti operistici a tutti, ma in particolare ai non udenti.

2012

Audiodescrizioni e sopratitoli sono ormai una realtà consolidata al Macerata Opera Festival. La novità sono i Percorsi tattili: passeggiate all’interno dello Sferisterio, alla scoperta dei segreti delle opere. In questo primo anno, i Percorsi tattili sono solo due, ma tutto è destinato a crescere…

2014

Inizia quest’anno la collaborazione con il Museo Tattile Statale Omero, un’altra eccellenza della nostra regione, il primo museo tattile statale al mondo.

2015

Ormai tutte e tre le opere hanno audiodescrizioni, sopratitoli e percorsi tattili dedicati. Da quest’anno, però, le audio introduzioni in italiano sono disponibili anche online, non solo a beneficio di non vedenti e ipovedenti, ma di tutto il pubblico che può scaricarle e ascoltarle in anticipo per ricevere informazioni sull’allestimento e la sinossi delle opere.

2017

Da quest’anno i sopratitoli e le audio introduzioni sono in doppia lingua, italiano e inglese, in collaborazione con la Montclair State University. L’accessibilità del Macerata Opera Festival, inoltre, si arricchisce dei percorsi LIS e del sistema di ascolto tramite dispositivi mobili per sordi e ipoudenti.

2018

L’accessibilità passa anche per i più piccoli. A loro sono da sempre aperti i Percorsi tattili e, dal 2018, è attivo un laboratorio di inclusione per bambini ciechi e sordi.
Viene, inoltre, introdotto il sistema di ascolto Mobile Connect di Sennheiser.

I numeri dell'accessibilità nel 2018

Fidelizzazione

Dicono di noi

Il progetto accessibilità è assolutamente fantastico!

L’idea dell’App è utile

L’app MobileConnect è stata una piacevole sorpresa

Continuate così!!!!!

Esperienza interessante anche per gli accompagnatori…. non si vede solo con gli occhi

Siete molto bravi!!!!

Idea dell’App MobileConnect molto apprezzata e spero diventerà parte integrante dell’opera allo Sferisterio anche negli anni futuri

Non vedenti

  • Serate con audiodescrizioni
  • Percorsi tattili

Non udenti

  • Spettatori delle opere
  • Percorsi LIS

PROVENIENZA

  • Regione Marche (provincia di Macerata, Fermo e Ancona)
  • Fuori regione (Campania, Emilia-Romagna, Liguria, Puglia, Toscana, Veneto)