Iscriviti alla newsletter

GIACOMO MEDICIGIACOMO MEDICIGIACOMO MEDICI

20 Luglio 2010

Baritono

Laureatosi in etnomusicologia all’Università di Bologna, il basso baritono Giacomo Medici si avvicina la canto lirico studiando presso il conservatorio Rossini di Pesaro con Eugenia Dundekova. Impegnato anche nella musica contemporanea, collabora con il quintetto musicale Oloferne, con il quale incide tre dischi e partecipa a tournée in Italia e all’estero. Nel 2005 è protagonista dello spettacolo Poemas en el viento, andato in scena in alcuni teatri argentini e italiani. Partecipa alla prima esecuzione mondiale del Panis Angelicus di Sergio Calligaris, tenutasi nella Basilica di Loreto nel 2007. Nello stesso anno è il Barone Douphol in La traviata, diretta da David Crescenzi. Nel 2008 interpreta il ruolo del Manager in Neues Von Tage di Hindemith, al Teatro delle Muse di Ancona, opera diretta da Bruno Bartoletti, per la regia di Pierluigi Pizzi; successivamente canta in Cleopatra di Lauro Rossi, sempre per la regia di Pier Luigi Pizzi. È Conte di Ceprano in Rigoletto al Teatro delle Muse di Ancona, stagione lirica 2009, sotto la direzione di Bruno Bartoletti. Nel marzo 2009 interpreta Raimbaud in Or facciamo i conti (libera rivisitazione dell’opera di Le Comte Ory di Rossini), produzione del Rossini Opera Festival e del Conservatorio Rossini. Successivamente si esibisce in Romancero gitano di Mario Castelnuovo Tedesco e in Mass of the children di John Rutter. Prende parte al Gianni Schicchi di Puccini andato in scena al Festival dei Due Mondi di Spoleto, stagione 2009, per la regia di Woody Allen e sotto la direzione di James Conlon. Nel marzo 2010 è Astolfo in Lucrezia Borgia al Teatro delle Muse di Ancona.