Iscriviti alla newsletter

Macerata Opera Festival 2021 100×100 Sferisterio: I progetti vincitori del bando per nuovi spettacoli destinati alla Notte dell’Opera

14 Luglio 2021

Grazie al sostegno di Banco Marchigiano, prende forma il programma del consueto appuntamento organizzato dal Comune di Macerata in collaborazione con l’Associazione Arena Sferisterio e Confcommercio Marche Centrali

        

Nella foto i giurati ed alcuni artisti vincitori.
Da sinistra a destra (prima fila): Marco Moreschi (Direttore Generale Banco Marchigiano), Agnese Mastrangelo, Giulia Massetti (Human Company), Gaia Matteini, Gianluca Paolucci (Pueri Cantores), Filippo Paolasini (Asini Bardasci), Stefano Cecarini (Responsabile Ufficio Marketing e Relazioni Esterne Banco Marchigiano – membro delegato della giuria). 
Da sinistra a destra (seconda fila): Laura Diomedi (Responsabile uff. Staff Dg Banco Marchigiano), Franca Ercoli (Rappresentante dei commercianti di Corso Cairoli), Katiuscia Cassetta (Assessore alla cultura), Barbara Minghetti (Direttrice artistica del Macerata Opera Festival), Francesca Taddei (Rappresentante dei commercianti di Corso Cavour), Daniela Milani (ufficio marketing Banco Marchigiano).

Giovedì 29 luglio dalle ore 19 alle 24 torna la Notte dell’Opera, appuntamento che ogni anno anima la città di Macerata. Anche quest’anno, le zone della città coinvolte – sul modello di quanto già fatto lo scorso anno ma in serate diverse – saranno il Centro Storico, Corso Cavour e Corso Cairoli. Il programma si svolgerà nel pieno rispetto delle norme sanitarie in vigore e con la massima attenzione.
 
La serata sarà arricchita da sette nuovi progetti artistici, vincitori del bando sostenuto da Banco Marchigiano Credito Cooperativo Italiano che, con l’Associazione Arena Sferisterio, il Comune di Macerata e Confcommercio Marche Centrali, per il quarto anno sostiene l’iniziativa.
Il bando, relativo a progetti artistici di teatro musicale di ricerca o di strada con una forte capacità comunicativa, è stato aperto nelle scorse settimane a singoli professionisti, team artistici e associazioni, italiani o stranieri. Comune denominatore il legame con il centenario e con i titoli proposti quest’anno allo Sferisterio.
I progetti risultati vincitori sono: Metamorfosi, Diario di una crisalide di Agnese Mastrangelo; Essere amata amando di Annalisa Ferrarini; Traviata in auto-tune di Asini Bardasci; 100×100 Amore dalla A alla V – Aida e Violetta cantano e raccontano di Gaia Matteini; Tutto è gioia ovvero la segreta lieta storia di Rigoletto con Pueri Cantores; Horus di Human Company Teatro; L’altra faccia della Traviata, viaggio nella storia della vera signora delle camelie di Associazione Liberarmonia.
Nella scelta, la giuria (elencata in calce) ha tenuto conto soprattutto di originalità, creatività, territorio di provenienza e capacità di coinvolgimento, sulla diversità di generi presentati, sulla spettacolarità. Ad ogni progetto vincitore è stato assegnato un gettone di 500€.
 
«Siamo con orgoglio main sponsor al MOF e ne condividiamo lo stesso spirito di relazione comunitaria, di unione e sintesi – afferma Marco Moreschi, direttore generale del Banco Marchigiano Credito Cooperativo. Davvero bello, d’altronde, essere accanto allo Sferisterio e al Macerata Opera Festival in modo particolare in questo anno così importante e celebrativo. I cento anni dalla prima opera andata in scena allo Sferisterio sono infatti ben più di un anniversario, ma la celebrazione della più alta forma di libertà, la cultura! Cultura che non si ferma, che unisce, che coinvolge. Noi siamo un istituto in crescita e stiamo diventando Banca di riferimento per tutto il territorio regionale, a supporto di famiglie e imprese ma anche proponendoci come soggetto proattivo nel creare reti e sinergie tra le eccellenze del territorio, quelle imprenditoriali, culturali, associative, del no profit. E tra queste non poteva mancare lo Sferisterio, eccellenza ben oltre i confini regionali».
 
«La notte dell’opera 2021 sarà una festa musicale con dediche ad Aida e La traviata mentre festeggiamo i cento anni di opera allo Sferisterio – sottolinea la direttrice artistica del Macerata Opera Festival Barbara Minghetti. Danze, concerti, acrobazie e spettacoli per bambini si alterneranno nelle strade e nelle piazze. Vi aspettiamo vestiti d’oro e con un trucco in stile egiziano!».
 
«Sarà un Notte dell’Opera all’insegna della collaborazione tra istituzioni, commercianti, aziende, artisti e pubblico per sentirci tutti parte della storia dello Sferisterio, dell’opera a Macerata – ha commentato l’assessore alla Cultura di Macerata Katiuscia Cassetta. Un lavoro corale, partito da mesi, quando ancora l’incertezza era molta ma con la ferma convinzione che Macerata dovesse festeggiare degnamente un anno così importante. La scelta di coinvolgere tutta la città con i suoi quartieri, con la rassegna “Aspettando la Notte dell’Opera”, dimostra quanto la Notte dell’Opera stia diventando sempre più una tradizione importante, che si rinnova e arricchisce ogni anno. Tante le proposte arrivate dagli artisti, tante le attività svolte in collaborazione con i commercianti, tante le idee valutate e condivise. Ora siamo pronti a partire».
 
«È un anno particolarmente significativo – spiega Massimiliano Polacco Direttore Generale Confcommercio Marche Centrali –, per Macerata e il Festival che festeggiano i cento anni dalla prima opera, Aida, andata in scena allo Sferisterio il 27 luglio del 1921. Sarà quindi una stagione di celebrazioni che culmineranno con la Notte dell’Opera del 29 luglio, certamente uno degli appuntamenti più attesi. L’altro aspetto di grande importanza da considerare è ovviamente legato alla capacità della cultura di riportarci nell’alveo di una normalità che stiamo ricercando non solo a livello
sociale ma anche economico. Mai come in questo momento può essere determinante, anche nella prospettiva di un complessivo rilancio, sviluppare il segmento culturale nell’ambito di un’offerta turistica del nostro territorio. La promozione del brand Marche è in una fase particolarmente esaltante grazie anche alla campagna legata agli Europei di calcio pertanto dobbiamo sfruttare questo volano mediatico per dare slancio alla nostra economia turistico-culturale».
 
La giuria che ha selezionato i progetti era composta da:
Katiuscia Cassetta, Assessore cultura Comune di Macerata
Laura Laviano, Assessore allo Sviluppo economico e all’Ambiente
Luciano Messi, sovrintendente dell’Associazione Arena Sferisterio
Barbara Minghetti, direttore artistico Macerata Opera Festival
Gianfranco Stortoni, segreteria artistica Macerata Opera Festival
Marco Moreschi, direttore generale del Banco Marchigiano Credito Cooperativo
Massimiliano Polacco, direttore di Confcommercio Marche Centrali
Cecilia Franceschetti, rappresentante del Centro storico
Francesca Taddei, rappresentante dei commercianti di Corso Cavour
Franca Ercoli, rappresentante dei commercianti di Corso Cairoli
 
Il Macerata Opera Festival è realizzato dall’Associazione Arena Sferisterio con Comune di Macerata, Provincia di Macerata, Ministero della Cultura, Regione Marche e grazie a un gruppo di privati fra cui il Banco Marchigiano come Major Sponsor.
Un ringraziamento particolare ai Cento Mecenati – tra cui la Fondazione Carima che quest’anno ha anche rafforzato il suo impegno – ha che sostengono attraverso Art Bonus l’attività del festival.
 
L’ingresso agli spettacoli della Notte dell’Opera è gratuito con prenotazione obbligatoria; il dettaglio del programma è disponibile su sferisterio.it/nottedellopera2021.
 
giovedì 29 luglio 2021 dalle 19
 
Centro Storico
 
100×100 Amore dalla A alla V – Aida e Violetta cantano e raccontano
di Gaia Matteini (soprano) e Niccolò Mardoianni (pianoforte)
Horus
di Human Company Teatro
Tutto è gioia ovvero la segreta lieta storia di Rigoletto
con Pueri Cantores
maestro del coro Gianluca Paolucci
 
Corso Cairoli
 
Traviata in auto-tune
di Asini Bardasci
L’altra faccia della Traviata, viaggio nella storia della vera signora delle camelie
di Associazione Liberarmonia
 
Corso Cavour
 
Metamorfosi, Diario di una crisalide
regia e adattamento Agnese Mastrangelo
con Agnese Mastrangelo e gli Inter Play Jazz Trio Leonardo Angeletti (batteria), David Padella (contrabbasso), Emanuele Quadrini (pianoforte)
Essere amata amando
di e con Annalisa Ferrarini (soprano)