Iscriviti alla newsletter

Il MIBAC premia il progetto artistico e gestionale dello Sferisterio

Terzo aumento consecutivo dell’assegnazione del Fondo Unico per lo Spettacolo: quasi quarantamila euro in più rispetto allo scorso anno

rossocomeopera

Sono state rese note venerdì 12 luglio le assegnazioni del Fondo Unico per lo Spettacolo 2019 che per il terzo anno consecutivo premiano il Macerata Opera Festival. 

L’Associazione Arena Sferisterio, dopo le decurtazioni subite nel 2015-2016 per via dei nuovi e controversi criteri adottati dal Ministero, nel 2019 ottiene per il terzo anno consecutivo un aumento del contributo, con quasi quarantamila euro in più rispetto allo scorso anno. Il finanziamento assegnato ammonta a oltre 887mila euro rispetto agli 849 del 2018 e agli 809 del 2017. Si sta quindi ritornando al livello di contributo “storico” di circa 900mila euro che lo Sferisterio riceveva con le normative precedenti.
 
Fra i nove Teatri di Tradizione che compongono il secondo sottoinsieme in cui si trova l’istituzione Maceratese (riuniti per valore dimensionale della produzione ed economico), lo Sferisterio ha ottenuto – come nel 2018 – il punteggio più alto, addirittura aumentandolo da 70,21/100 a 74,83/100 (per alcuni aspetti del meccanismo di attribuzione non è detto che a punteggio superiore corrisponda contributo maggiore).
 
Grande soddisfazione quindi da parte del presidente Carancini, del vicepresidente Pettinari e dell’intero cda per i risultati artistici e gestionali raggiunti in questo triennio guidato dal sovrintendente Luciano Messi, cui poi si sono aggiunti nel 2018 la direttrice artistica Barbara Minghetti e il direttore musicale Francesco Lanzillotta. Un traguardo importante che incoraggia il festival al suo debutto nella prossima settimana.