Iscriviti alla newsletter

Scade domani il termine per partecipare alla selezione di un giovane creativo per il nuovo brand dello Sferisterio

13 Gennaio 2012

Scade il 14 gennaio, il termine per presentare la candidatura a  partecipare alla selezione con cui lo Sferisterio affiderà la progettazione della nuova immagine e logo della Stagione 2012.

Grande la risposta e l’interesse intorno questa apertura dello Sferisterio verso i giovani (l’invito è rivolto ai nati dal 1972 in poi). Sono oltre 50, infatti, le domande finora pervenute. Grande interesse ma anche qualche perplessità sulle novità introdotte, in particolare il limite d’età.

”Con la scelta di aprire ai giovani, ponderata e voluta dal Cda dello Sferisterio, vogliamo recuperare  il terreno perduto, non solo in Italia, nell’inclusione dei giovani nel mondo dell’opera –  afferma il direttore artistico Francesco Micheli –  nella convinzione che la lirica possa riunire attorno a sé le varie generazioni,  come mezzo di comunicazione di massa, centrale nella vita della nostra società”

Entro le ore 12 di domani, sabato 14 gennaio, si potranno inviare le candidature all’indirizzo info@sferisterio.it,  indicando la disponibilità immediata a iniziare la collaborazione, insieme ad una breve presentazione professionale, alla segnalazione del proprio sito web, o di un proprio lavoro di progettazione grafica, o di un portfolio.

Si precisa che il bando è solo un invito a candidare la propria creatività per ideare la nuova immagine dello Sferisterio 2012; non è necessario presentare un vero e proprio progetto, che il prescelto potrà mettere a punto in un secondo momento.

“Siamo alla ricerca della forma ideale per esprimere il contenuto del Festival, come biglietto da visita di questa terra e della sua vocazione culturale” aggiunge il direttore artistico. Il fatto che l’incarico sia individuale, nelle intenzioni del direttore artistico e del Cda dello Sferisterio, deriva dalla volontà di coinvolgere più soggetti possibili del territorio, attraverso una sorta  di frammentazione della concezione del marketing su più soggetti, per aprirsi alle più diverse realtà creative presenti nel nostro territorio, anziché ricorrere all’affidamento diretto dell’incarico.