Iscriviti alla newsletter

Prossimi appuntamenti della rassegna Terra di Teatri

09 Giugno 2011

Terra di Teatri Festival,  promossa dalla Provincia di Macerata in collaborazione con l’Associazione Arena Sferisterio, si svolge nelle abbazie, piazze, castelli, giardini: dove per teatro s’intende ogni luogo capace di ospitare uno spettacolo. Musica, danza, prosa e cinema danno vita ad uno straordinario Festival diffuso sul territorio che guida alla scoperta del patrimonio artistico della Provincia di Macerata, rendendo l’estate viva ed emozionante.

Il cartellone di quest’anno si caratterizza oltre che per lo specifico propriamente artistico anche per le connotazioni ambientalistiche, rievocative e sociali che informano la realizzazione di alcuni spettacoli: sabato 11 giugno a Montefano al Teatro Rondinella appuntamento con gli Opensaxophone Quintet che presentano Crossover: un variegato programma che attraversa generi, epoche e stili percorrendo un itinerario ideale caratterizzato dall’estrema versatilità, che spazia geograficamente tra l’Italia, Gran Bretagna, Nord-America e America Latina, e temporalmente dai primi decenni del XX secolo ad oggi. La formazione degli Opensaxophone Quintet è composta da cinque sassofoni supportati da chitarra, pianoforte, contrabbasso e batteria.

Sabato 25 giugno l’appuntamento è nella Piazza Alta di Sarnano con il Concerto Tricolore: partendo dalla celebrazione del 150°anniversario dell’Unità d’Italia, Salvadei Brass, conduce l’ascoltatore attraverso un itinerario sonoro dedicato ad autori italiani, da Verdi a Piovani. Musica e lettura si intrecciano nella memoria di alcuni fra i personaggi che hanno onorato la nostra Patria in un percorso ricco di emozioni, suggestioni e racconti. Salvadei Brass è composto da professionisti provenienti da alcune fra le più prestigiose orchestre italiane e propone un repertorio arrangiato per soli ottoni e percussioni.

Salvadei Brass è protagonista anche all’Abbadia di Fiastra, nel prato prospiciente, domenica 26 giugno alle ore 19.00 con Sei gradi…una musica tira l’altra: un itinerario musicale che va da Johann Pachebel a Brian Wilson.

Terra di Teatri Festival 2011 si conclude all’Abbazia di San Firmano a Montelupone, il 1 luglio con Prega Mortal: la musica sacra del’600 italiano come e elevazione e preghiera verso Dio, in coproduzione con Cantar Lontano Festival. In scena Francesca Lombardi, soprano e Simone Vallerotonda, tiorba e chitarra spagnuola, interpreteranno un repertorio con musiche di Kapsberger, Grandi, Foscarini, Donati, Cazzati, Castaldi, Frescobaldi, Merula.

L’inizio degli spettacoli, ove diversamente indicato, è alle 21.15 e sono ad ingresso gratuito.

Per informazioni:
Associazione Arena Sferisterio via S. Maria della Porta, 65
62100 Macerata
tel. 0733 261334
fax 0733 261499
Provincia di Macerata corso della Repubblica, 28
62100 Macerata
tel. 0733 248248
fax 0733 248531

info@terraditeatri.sinp.net
http://www.terraditeatri.sinp.net/
Fin dall’esordio nel luglio 2000 la formula delle nuove produzioni eventi accanto a Rassegne e Festival già consolidati ha sancito il successo di Terra di Teatri Festival, successo decretato dalla numerosa e favorevole accoglienza registrata in tutte le sue edizioni da parte del pubblico e della critica.
La logica della collaborazione solidale ed attiva tra l’Amministrazione provinciale di Macerata ed i Comuni che ospitano gli eventi si è rivelata nel tempo la strategia vincente che ha consentito a luoghi di particolare pregio artistico architettonico o paesaggistico di offrire al pubblico la scoperta insieme di uno spettacolo e di un luogo sconosciuto a volte anche impervio ma sempre emozionante mai banale e in cui magari pensare di ritornare di giorno per godere un selciato una facciata una vista intuita in chissà quale abisso sotto le stelle di una notte di festa.
La qualità delle proposte anche con commissioni d’opera è alta con punte di assoluto rilievo: un esempio è costituito dal Premio Abbiati attribuito nel 2003 alla messa in scena di “El Cimarron” di H.W.Henze per la regia di Henning Brockhaus e lo spazio scenico di Benito Leonori. Ed un altro è il Premio Franco Enriquez 2009 a Giorgio Felicetti quale miglior attore italiano per il teatro civile per lo spettacolo “Vita d’Adriano – memorie di un cecchettaro nella neve” produzione 2007 di Terra di Teatri Festival.
Nomi importanti, artisti noti in tutto il mondo si esibiscono a Terra di Teatri Festival ma anche compagnie ed artisti locali a cui Terra di Teatri offre l’opportunità di un palcoscenico e di una platea. Opportunità che ha portato alla luce un altro patrimonio di talenti insospettabile e anche questo a noi vicino così prossimo da lasciarci increduli: compagnie, attori, interpreti, piccole orchestre, quartetti, protagonisti di cui non se ne conosceva l’esistenza ci incantano e illuminano con la loro arte. – G.Leli, direttore artistico e responsabile organizzativo Terra dei Teatri Festival –