Iscriviti alla newsletter

Prime proposte di allestimento della Notte dell’Opera

19 Febbraio 2015

L’Accademia di Belle Arti di Macerata curerà la progettazione e la realizzazione

Prime idee per gli allestimenti della Notte dell’Opera. La grande festa della lirica, che coinvolgerà tutta la città la sera del 30 luglio e che avrà come titolo di riferimento “Rigoletto”, mostra già tutto il suo potenziale creativo. 

Grazie alla collaborazione dell’Accademia di Belle Arti di Macerata, il prof. Enrico Pulsoni ha presentato alcune proposte che possono decorare la città e i negozi, un primo kit di allestimento per rendere la serata ancora più coinvolgente.

L’idea è utilizzare la cartapesta per realizzare oggetti decorativi da tavola, festoni per le vetrine degli esercizi commerciali e per le tavole imbandite lungo le strade cittadine. Infatti l’allestimento principale sarà una tavola da banchetto che si snoda lungo il centro storico, in corso Cavour e Cairoli proprio come fosse quello di una festa rinascimentale, ispirata al Rigoletto. Alla ricca tavolata si aggiungeranno decorazioni all’interno dei negozi, magari fin dal primo giorno della stagione lirica, e all’esterno, con i personaggi dell’opera di Giuseppe Verdi e altre figure, riprodotti tridimensionalmente in formato gigante.

Alla realizzazione di tutti gli allestimenti, concordati con il comitato della Notte dell’Opera, ci penserà poi l’Accademia con i suoi studenti che, in laboratorio, libereranno estro e  bravura. 

“Abbiamo un importantissimo partner per questa iniziativa – afferma l’assessore alla Cultura Stefania Monteverde -. L’Accademia, con la propria competenza e professionalità, potrà portare ancora più valore a questa meravigliosa festa. Abbiamo mostrato alcune proposte ai commercianti e nella prima settimana di marzo andremo nei tre quartieri coinvolti nella Notte dell’Opera per conoscere i loro progetti, partendo dalle idee condivise, e passare alla fase più operativa di preparazione”.