Iscriviti alla newsletter

Omaggio a Mario Del Monaco con una serata di stelle

31 Luglio 2012

MACERATA 31/07/12 – “Una stagione dal titolo Allievi e Maestri di diritto comprende questo grande concerto in omaggio a Mario Del Monaco, Maestro indiscusso”. Il direttore artistico Francesco Micheli annuncia l’evento che giovedì prossimo porta allo Sferisterio alcune delle voci più acclamate sui palcoscenici operistici internazionali. Il 2 agosto, infatti, lo Sferisterio ricorda il trentennale della scomparsa del leggendario tenore con un gala, ideato e curato dal figlio Giancarlo. “Macerata ha un legame particolare con mio padre – racconta Giancarlo Del Monaco -. Lui è stato tra i protagonisti della nascita della stagione lirica dello Sferisterio con un trionfale Otello di Verdi nel 1967”. Proprio per offrire questo omaggio alla città, il costo dei biglietti è popolare, a partire da 10 euro. “Abbiamo pensato questa serata per tutti – dichiara il presidente dell’Associazione Sferisterio Romano Carancini -. Grande è l’aiuto che ci sta offrendo l’azienda Simonetti, che ringrazio, per il sostegno economico ed artistico verso l’Arena”. Patron della serata è Alberto Simonetti, titolare dell’azienda omonima main sponsor del Festival Off. “Amo la musica – afferma Simonetti – ed ho scelto di sostenere il Festival Off del Macerata Opera Festival perché credo nel progetto del direttore artistico Micheli. Questa è una grande occasione per mostrare il nostro concreto impegno a diffondere la passione per la lirica e a promuovere l’eccellenza dello Sferisterio, una struttura di primo ordine, fiore all’occhiello della nostra regione così ricca di risorse culturali, turistiche ed economiche”. Alla serata partecipano due illustri soprano italiani, Fiorenza Cedolins e Daniela Dessì, alcuni dei più prestigiosi tenori dei nostri anni come Roberto Aronica, Jorge De Leon, Vladimir Galouzine, i baritoni Luca Salsi e Marco Di Felice e ancora Anna Malavasi, Giancarlo Monsalve, Gianluca Terranova, Nataliya Tymchenko, Sue Wei, Silvia Dalla Benetta e Gustavo Porta. Macerata, che in passato ha ospitato oltre a Del Monaco tenori come Gigli, Di Stefano, Corelli, Pavarotti e Carreras, torna così ad essere un palcoscenico di riferimento per le grandi voci. Gianluca Martinenghi dirige l’Orchestra Filarmonica Marchigiana. A rendere la serata ancora più speciale il fatto che i vari artisti annunciati sul palcoscenico dell’Arena si esibiscono a titolo completamente gratuito. Nel corso del concerto vengono proiettati contributi video ed immagini d’archivio che documentano la straordinaria carriera di Mario Del Monaco nei maggiori teatri del mondo, incluse alcune immagini relative allo Sferisterio. Il materiale è selezionato da Elisabetta Romagnolo, autrice dell’unica biografia del grande tenore, appena ristampata in una nuova edizione aggiornata. Intanto domani va in scena al teatro Lauro Rossi (ore 21) l’omaggio al grande contrabbassista e compositore maceratese, Stefano Scodanibbio, a cura della Rassegna di Nuova Musica. Sul palco il pianista Fabrizio Ottaviucci, che con Scodanibbio ha collaborato in diverse occasioni ed è al momento impegnato in un progetto dedicato all’opera pianistica di Giacinto Scelsi; il contrabbassista Daniele Roccato che ha collaborato con il compositore maceratese ed è stato protagonista di diversi progetti in ambito contemporaneo (Henze, Gubaidulina) e pop (Dalla, Vecchioni); il violinista Marco Rogliano, brillante spalla dei Solisti di Pavia e vincitore di un Diapason d’Or per l’incisione di un pezzo di Sciarrino. Con loro lo scrittore, drammaturgo ed attore Vitaliano Trevisan, voce recitante in Alfabeto apocalittico. L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria presso la biglietteria di Piazza Mazzini. In caso di esaurimento posti, lista d’attesa presso il teatro Lauro Rossi a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo. (IN FOTO: da sinistra Francesco Micheli, Romano Carancini, Giancarlo Del Monaco e Alberto Simonetti)