Iscriviti alla newsletter

Notte italiana a Monaco con lo Sferisterio

08 Giugno 2005

Diventa sempre più solido il legame tra Monaco e Macerata. Domani, venerdì dieci, la capitale bavarese ospiterà, infatti, una rappresentanza delle migliori voci che si sono esibite in queste ultime edizioni allo Sferisterio. Katia Ricciarelli, direttore artistico di Macerata Opera, salirà sul palco insieme al baritono Domenico Colaianni, che ha partecipato alla Francesca da Rimini lo scorso anno, il soprano Selma Pasternack, “voce dal cielo” nel Don Carlo, il tenore Domenico Colaianni, anche lui già in Francesca da Rimini e Les contes d’Hoffmann, tutti accompagnati dal maestro Enrico Reggioli.
Verranno proposte arie tratte da Elisir d’amore, Don Giovanni, La vedova allegra, La Traviata, Il viaggio a Reims e La Bohème. Per rendere la serata ancora più suggestivo per il pubblico tedesco, verrà offerto anche un rinfresco a base di prodotti italiani. La Bavaria, infatti, rappresenta un bacino di notevole importanza per il mercato turistico nostrano, in particolare per quello marchigiano. In questo modo, quindi, un’importante istituzione culturale come lo Sferisterio diventa anche volano per far conoscere all’estero le eccellenze maceratesi, comprese quelle enogatronomiche.
L’evento si svolgerà nel suggestivo Borgo di Gruenwald, il quartiere residenziale e polmone verde della città. Si tratta di un antico castello del dodicesimo secolo, attualmente utilizzato per ospitare iniziative culturali di rilievo come mostre e, appunto, concerti.