Iscriviti alla newsletter

Domani al via la masterclass dello Sferisterio al Bolshoi

13 Giugno 2015

Prima lezione di Francesco Micheli. Gran finale il 20 giugno con un concerto esclusivo promosso da Giovanni Fabiani

MACERATA 13/06/2015 – Inizia al Teatro Bolshoi di Mosca la settimana all’insegna dell’Opera italiana. Domani 14 giugno, il direttore artistico del Macerata Opera Festival Francesco Micheli tiene la prima lezione della masterclass sulla dizione e sullo stile nelle opere italiane.

L’iniziativa, realizzata in collaborazione con l’Ambasciata italiana a Mosca e con il Maestro Nicola Giuliani, viene promossa dallo Sferisterio e dal suo world sponsor Giovanni Fabiani, e permette a tredici giovani talenti dello “Young Artists Opera Program” (tre soprano, tre tenori, due baritoni, due bassi e tre pianisti) di perfezionare la conoscenza del repertorio lirico mondiale.

Una settimana, fino al 20 giugno, in cui questi cantanti, provenienti dalla Russia e dai paesi dell’ex Unione Sovietica, hanno l’occasione di approfondire ulteriori discipline. L’obiettivo è formare una nuova generazione di cantanti russi corrispondenti agli standard mondiali e rafforzare la posizione della scuola russa di canto nel mondo. La maggior parte di loro da due anni si sta esibendo nei maggiori teatri del mondo.

La masterclass promossa dallo Sferisterio sarà anche presentata in Russia, lunedì 15 giugno, con una conferenza stampa che vedrà tra i relatori un rappresentante del Bolshoi, uno dell’Ambasciata italiana a Mosca, Giovanni Fabiani e Francesco Micheli.

Il gran finale è previsto sabato 20 giugno con l’esibizione degli artisti dello “Young Artists Opera Program”, uno spettacolo esclusivo per Giovanni Fabiani che avrà l’occasione di invitare 50 ospiti.

L’iniziativa si inserisce nella serie di attività, avviate con la Regione Marche nel 2013, che il Macerata Opera Festival sta dedicando alla Russia, finanziate dal calzaturificio fermano, per sostenere e divulgare la cultura musicale dell’opera lirica nel mondo.