Iscriviti alla newsletter

MACERATA OPERA FESTIVAL PRESENTA A CONFINDUSTRIA I FORMAT 2012. Incontro con Micheli per coinvolgere le aziende anche nella produzione artistica

30 Marzo 2012

Doppio appuntamento in Confindustria per Macerata Opera Festival. Francesco Micheli, il direttore artistico della stagione lirica, ha incontrato il presidente dell’associazione degli industriali Nando Ottavi, il direttore Luigi Jannucci insieme a tutto il consiglio direttivo e ai presidenti delle Sezioni.

È un nuovo corso che guarda ai giovani e questo è stato ampiamente detto. Ma è un nuovo corso anche nei rapporti con le imprese: non più sostenitrici solo per responsabilità sociale nei confronti del territorio, ma anche per interesse culturale e artistico. È la svolta pop che Micheli ha chiesto agli sponsor del nuovo Sferisterio: “salite con noi sul palco, abbiamo creato il Festival Off per portare l’opera fra la gente e per dare visibilità alle aziende”.

Nell’incontro si è parlato anche di migliorare i servizi alle imprese: dai parcheggi per gli ospiti fino all’accoglienza per gli imprenditori che portano i clienti all’Opera.

Micheli ha presentato la stagione lirica, che punta su una nuova fascia di pubblico, mostrando la volontà di collaborare e produrre con il territorio e le aziende locali. “L’impresa che non cerca nuovi clienti è destinata a fallire” ha dichiarato Ottavi per sottolineare l’importanza di cercare e formare un nuovo pubblico per lo Sferisterio: quello giovane.

Gli industriali presenti hanno mostrato apprezzamento per il nuovo percorso illustrato, soprattutto per la volontà del direttore artistico di inserire le produzioni del design e della moda all’interno delle opere in cartellone e per la proposta culturale Off, la serie di eventi che accompagnano la stagione, che permette numerose formule di adesione per le imprese.

All’incontro ha partecipato anche il presidente della Provincia di Macerata Antonio Pettinari che ha sottolineato la necessità di promuovere il territorio e puntare al settore turistico. “Ogni euro speso dalla comunità maceratese per lo Sferisterio – sostiene Pettinari – ne tornano tre. Tuttavia oggi non è scontato per le imprese sostenere la stagione lirica, possono e devono farlo se noi in cambio offriamo quei servizi di relazioni e visibilità che danno valore aggiunto”.

Nel pomeriggio, invece, lo staff di Macerata Opera Festival insieme al vicesindaco di Macerata Irene Manzi hanno incontrato il presidente regionale di Confindustria Turismo Alessandro Crucianelli, i rappresentanti di Confindustria Turismo Macerata con la presidente di sezione Stefania Ghergo, il presidente Stefano Gregori e i soci del Consorzio Marche Viaggiare. L’obiettivo è fare del Festival maceratese una grande opportunità per tutto il territorio. Tra le iniziative in programma c’è l’attivazione di un servizio di pullman che dalla riviera e dall’entroterra saranno a disposizione per portare i turisti allo Sferisterio.