Iscriviti alla newsletter

L’Art Bonus aiuta il Macerata Opera Festival

11 Febbraio 2015

Mauro Meazza, caporedattore de Il Sole 24 ore e Gian Paolo Ranocchi sono i relatori del convegno che presenta la nuova misura a supporto del mecenatismo

Art Bonus, legge di stabilità e semplificazioni fiscali. Sono i temi del convegno del 24 febbraio, promosso al Teatro Lauro Rossi dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Macerata e Camerino e dall’Ordine dei Consulenti del lavoro di Macerata, con la collaborazione del Macerata Opera Festival.

All’incontro, che riconosce anche 4 crediti formativi agli iscritti agli Ordini organizzatori, intervengono due importanti relatori: Mauro Meazza, giornalista caporedattore centrale de Il Sole 24 Ore e Gian Paolo Ranocchi, pubblicista, fiscalista e revisore legale.

Ma perché lo Sferisterio si fa portavoce di un incontro di materia fiscale? Tra gli argomenti in discussione c’è l’Art Bonus, la misura promossa dal Governo per favorire il mecenatismo culturale attraverso un credito di imposta al 65% per gli anni 2014 e 2015 e al 50% per il 2016 e che riguarda anche i Teatri di Tradizione come lo Sferisterio.

Le erogazioni liberali in denaro possono essere effettuate per interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici, per il sostegno degli istituti e dei luoghi della cultura di appartenenza pubblica e per la realizzazione di nuove strutture, il restauro e il potenziamento di quelle esistenti, delle fondazioni lirico-sinfoniche o di enti o istituzioni pubbliche che, senza scopo di lucro, svolgono esclusivamente attività nello spettacolo.

Per il Macerata Opera Festival rappresenta una fonte di fund raising interessante, basti pensare che chi dona, per esempio, mille euro all’Arena maceratese, beneficia del credito d’imposta del 65% nei successivi tre anni, che gli farà recuperare 650 euro.

Il credito d’imposta è riconosciuto alle persone fisiche, ai libero professionisti e agli enti non commerciali nei limiti del 15 per cento del reddito imponibile, alle imprese nei limiti del 5 per mille dei ricavi annui.

Appuntamento alle 8.30 per la registrazione con termine lavori previsto alle 13: l’ingresso è libero su prenotazione. Per le iscrizioni ci si può rivolgere alle segreterie degli ordini professionali.