Iscriviti alla newsletter

Il progetto “Gabrielli per la Musica”. Sinergia tra pubblico e privato a favore della cultura e della formazione musicale dei giovani

14 Ottobre 2011

Presentata oggi a Tolentino dal Gruppo Gabrielli, l’iniziativa coinvolge l’Associazione Arena Sferisterio, il Comune di Tolentino, il Comune e la Provincia di Macerata.

Musica come patrimonio da custodire vivere e tramandare attraverso i giovani. E’ questo l’obiettivo del progetto “Gabrielli per la Musica” che unisce Sferisterio Opera Festival e il Gruppo Gabrielli, presentato stamattina a Tolentino. Presenti insieme a Barbara Gabrielli e Laura Gabrielli, vice presidenti dell’omonimo Gruppo che opera nel settore della vendita con vari marchi di ipermercati e supermercati, il presidente dell’associazione Arena Sferisterio Romano Carancini, l’assessore provinciale Leonardo Lippi, l’assessore del Comune di Tolentino, Luciano Gagliesi.

Nel corso dell’incontro è stato sottolineato il valore del rapporto con il territorio dell’azienda, che ha stretto una partnership di sostegno triennale con l’arena maceratese, con una formula innovativa – come ha sottolineato il presidente dell’associazione Sferisterio Carancini – che prevede la collaborazione fattiva su base pluriennale e su obiettivi condivisi, tra cui quello della promozione della cultura musicale, e dell’opera lirica in particolare, nelle scuole e tra i giovani.

Non solo una sponsorizzazione dello Sferisterio Opera Festival, concretizzata a partire dalla stagione 2011, dunque, ma la condivisione ed il sostegno di un progetto, una sinergia tra pubblico e privato a favore della cultura e della formazione musicale dei giovani.

La collaborazione tra il Gruppo Gabrielli, il Comune di Tolentino, la Provincia e il Comune di Macerata e lo Sferisterio Opera Festival, vedrà concretizzarsi prossimamente due iniziative rivolte ai giovani e alle famiglie che partiranno da Tolentino e che si potranno poi estendere ad altri centri, in un’ottica di rafforzamento di vincoli territoriali e di collaborazione tra istituzioni territoriali e tra il teatro maceratese e il territorio provinciale.