Iscriviti alla newsletter

Festival OFF: da Ludovico Einaudi a la Notte dell’Opera

08 Luglio 2015

Mostre, aperitivi culturali, incontri, recital, concerti: oltre 50 eventi in cartellone. La lectio magistralis di Vito Mancuso apre la rassegna Lo spazio dell’anima. Serata speciale il 6 agosto a favore della Lega del Filo d’Oro dedicata al genius loci Bruscantini. Rigoletto ispira la quarta edizione della Notte dell’Opera

Macerata 08/07/2015 – Anche quest’anno il Macerata Opera Festival accende la città con oltre 50 appuntamenti, in programma tutti i giorni da martedì a domenica, accanto al cartellone ufficiale. Diffuso, sostenibile e accessibile a tutti: per le vie, sotto i portici, nei cortili dei palazzi storici, tutto questo è Festival OFF, il programma di appuntamenti parallelo alla stagione d’opera ideato dal direttore artistico Francesco Micheli che coinvolge cittadini, associazioni, commercianti animando per oltre un mese la città.

Ad aprire la conferenza stampa di presentazione del programma è stato il sindaco Romano Carancini che ha indivuadato nell’OFF “La nuova anima del Macerata Opera Festival; nonostante le difficoltà nel reperire le risorse adeguate in un contesto di tagli continui, l’OFF amplia la propria offerta e continua ad essere gratuito nella maggior parte dei suoi eventi. Il Festival OFF è l’occasione per portare l’opera in tanti spazi della città e invitare i cittadini a vivere la cultura secondo la propria anima” . Concetto ribadito dal direttore artistico Francesco Micheli:“ E’ una rassegna che ha tutto il valore degli off degli altri grandi festival internazionali. Vuole essere un racconto corale, che possiede un linguaggio diverso, frammentato e diffuso, e che non è inferiore al Festival principale.”

Si comincia giovedì 16 luglio alle ore 21 al Teatro Lauro Rossi con la lectio magistralis del teologo laico Vito Mancuso, testimonial del Festival 2015 che inaugura Lo spazio dell’anima, il ciclo di incontri realizzato in collaborazione con l’associazione Praxis: tutti i martedì Paolo Scapellato e Samuele Cognini incontrano importanti figure del mondo della psicologia, della filosofia e dell’economia per riflettere intorno al tema del Festival Nutrire l’anima. Tra gli ospiti Luigi De Gennaro, Alberto Bagnai, Diego Fusaro e Giancarlo Ricci.

Tra gli appuntamenti imperdibili del Festival OFF c’è sicuramente il concerto di Ludovico Einaudi  di domenica 19 luglio. Il pianista e compositore arriva allo Sferisterio accompagnato da un ensemble di archi, percussioni ed elettronica per presentare il suo ultimo lavoro discografico, In a Time Lapse.

Il mercoledì è Mercoledì Mania al Teatro Lauro Rossi: grande attesa per Rinaldo Alessandrini, clavicembalista e direttore d’orchestra reduce dal successo alla Scala per l’Incoronazione di Poppea di Monteverdi, che mercoledì 22 luglio si esibisce al clavicembalo in un raffinato programma barocco dedicato a Bach. Dalla collaborazione con la rassegna di musica contemporanea Nuova Musica nasce l’appuntamento del 29 luglio con il duo Francesco Dillon al violoncello e Emanuele Torquati al pianoforte impegnati in musiche di Arvo Pärt, Šostakovič e della giovane compositrice italiana Silvia Borzelli. Mercoledì 5 agosto Carmela Remigio, Mimì in Bohéme, è invece protagonista di un recital dal titolo Salotto italiano, accompagnata al pianoforte da Leone Magiera.

L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria. Grazie all’iniziativa la luce dell’anima di Hera Comm, energy sponsor del 51° Festival, è possibile effettuare la prenotazione con una donazione a favore della Lega del filo d’oro su energia.sferisterio.it, www.lucedellanima.com o in biglietteria.

Il giovedì è la serata dei grandi eventi e l’apertura è affidata alla festa cittadina, divenuta ormai l’evento più partecipato della città: la Notte dell’Opera in programma il 30 luglio è ispirata quest’anno al Rigoletto verdiano e alle sue pittoresche scene di convivialità. Come nelle precedenti edizioni, che hanno registrato oltre 40.000 presenze, il centro storico di Macerata si trasforma in un unico banchetto, inneggiante alla ricca tradizione gastronomica ed enologica locale, con spettacoli musicali e di danza, giochi all’aperto per bambini e adulti preceduti dalla parata in costume lungo le mura della città. “E’ il momento apice, dove tutta la città diventa spazio culturale e si scende in piazza per partecipare alla festa del Duca di Mantova,” ha commentato l’Assessore alla Cultura Stefania Monteverde, “Nasce dalla sinergia tra i vari uffici; non si muove una città intera se non si lavora insieme con grande fiducia reciproca”. 

Grande attesa per la serata dedicata al Genius Loci dal titolo Nutrire l’anima, festa marchigiana da Sesto Bruscantini a Giacomo Leopardi in programma il 6 agosto. Dopo Beniamino Gigli e Anita Cerquetti è la figura del basso maceratese Sesto Bruscantini ad essere omaggiata con una serata ideata da Francesco Micheli che diventa anche un’importante occasione di solidarietà a favore di Lega del Filo d’Oro, charity partner della stagione 2015. Il programma completo, realizzato in collaborazione con IMT e Food Brand Marche, sarà presentato in una conferenza stampa dedicata.

Proseguono anche quest’anno i format Aperitivi Culturali, a cura di Sferisterio Cultura, e Pomeridiana, a cura di Adam: agli Antichi Forni, Cinzia Maroni ospita i protagonisti delle stagione e personalità del mondo dell’opera e della cultura in dodici appuntamenti con il consueto brindisi finale. Viaggio tra musica e i sapori del mondo è invece la proposta di Pomeridiana che per questa edizione si stabilisce nel Cortile Municipale, con una anteprima martedì 14 luglio alle 21.30 nei giardini Diaz. Nei giorni delle rappresentazioni risuonano i Fiori musicali nel parco di Villa Cozza, curati da Cesarina Compagnoni.

Iniziativa di grande rilievo sociale è quella dei Percorsi Tattili, realizzati in collaborazione con l’Università di Macerata e il Museo Tattile Omero: un magico viaggio dietro le quinte dello spazio scenico è dedicato ai non vedenti nel weekend 31 luglio – 2 agosto. Luciano Messi, il direttore dell’organizzazione tecnico-artistica, ha sottolineato: “Abbiamo voluto portare l’opera anche a chi all’opera non può andare.” Non manca il lato social con il live tweetting #Rigoletto realizzato in collaborazione con Scritture Brevi e la nuova app di Medstore.

Numerose le mostre in città: dal 17 luglio a Palazzo Buonaccorsi apre Germinazioni, che ospita opere di artisti marchigiani contemporanei; il 19 luglio alla Biblioteca Mozzi-Borgetti inaugura il percorso espositivo Lux, a cura di David Miliozzi. Martedì 21 luglio il Teatro Lauro Rossi alle 21 ospita lo spettacolo Padre Matteo Ricci in Opera, realizzato da Officina Contemporanea Verona in collaborazione con Centro Studi Li Madou di Macerata e Piccolo Teatro di Milano. 

Sabato 8 agosto alle ore 18.30, in occasione del 70° anniversario della scomparsa di Pietro Mascagni, la nipote Maria Teresa Mascagni e la pronipote Francesca Albertini Mascagni saranno a Macerata per un incontro dedicato alla figura del compositore in programma nella sala Castiglioni della Biblioteca Mozzi-Borgetti.

Quattro infine gli appuntamenti all’enoteca civica con Opera Prima, Prima dell’Opera… a cura del Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio, con momenti musicali all’insegna dell’imprenditorialità al femminile.

Programma completo del Festival OFF su www.sferisterio.it