Iscriviti alla newsletter

“Femminile plurale. Le donne scrivono le Marche” il 29 aprile la presentazione

24 Aprile 2014

Sarà presentata alla Camera dei Deputati martedì 29 aprile alle 16,30 l’antologia Femminile plurale. Le donne scrivono le Marche, ultima uscita della Vydia editore (Montecassiano, Macerata – www.vydia.it) curata da Cristina Babino, la raccolta propone un originale percorso geopoetico attraverso le Marche compiuto da diciassette autrici marchigiane contemporanee, legate a questa terra dalle radici o dal caso, residenti per scelta o migranti per vocazione.

Dal racconto alla prosa d’arte, dal saggio breve alla scrittura d’attualità, un progetto corale che interpreta un territorio multiforme tra bellezze e ferite, ne indaga – in una sorprendente, ricchissima varietà di stili e contenuti – le eredità culturali, letterarie e artistiche, unisce il vissuto e la memoria al racconto dell’oggi e allo slancio verso il futuro. Tra i temi affrontati: la violenza di genere nelle Marche, la precarizzazione del lavoro, le testimonianze storiche (l’ex campo di concentramento di Sforzacosta), le possibilità aperte dal distretto culturale evoluto “Urbino e il Montefeltro” di recente costituzione. E poi il racconto del patrimonio culturale delle Marche nei suoi più diversi aspetti: dal ricordo dei poeti Luigi Di Ruscio e Franco Scataglini, passando per la prosa di Dolores Prato, alla riscoperta delle opere di Crivelli, Lotto e Licini, fino alla gloriosa tradizione del teatro nelle Marche. Diciassette voci di donne, segni di un panorama letterario oggi più che mai attivo, per raccontare l’unica regione al femminile plurale.

Parte dei proventi delle vendite del libro saranno destinati in favore dell’attività dei centri antiviolenza delle Marche.

L’appuntamento è dunque a Roma, nello spazio preposto dalla Camera dei Deputati per gli eventi letterari, la Sala Mercede di Via Mercede 5. Interverranno, oltre alla curatrice Cristina Babino e alle autrici, l’Onorevole Irene Manzi, già Vice Sindaco e Assessora alla Cultura del Comune di Macerata, attualmente Deputata e membro della Commissione Cultura e Istruzione della Camera, e la giornalista di Rai 2 Maria Grazia Capulli, che ha voluto sostenere il progetto con un saluto introduttivo incluso nel volume.

Femminile plurale. Le donne scrivono le Marche

Antologia a cura di Cristina Babino

Vydia editore, 2014, euro 15

Con testi di: Cristina Babino, Maria Angela Bedini, Allì Caracciolo, Alessandra Carnaroli, Elena Frontaloni, Mari Lenti, Enrica Loggi, Maria Grazia Maiorino, Franca Mancinelli, Caterina Morgantini, Renata Morresi, Natalia Paci, Anuska Pambianchi, Daniela Simoni, Eleonora Tamburrini, Lucia Tancredi, Luana Trapè.