Iscriviti alla newsletter

Mercoledì dedicato ai compositori francesi

09 Agosto 2016

Scende il sipario sui concerti che hanno animato il Teatro Lauro Rossi nelle serate dei Mercoledì, iniziativa realizzata grazie al contributo di Hera Comm, energy sponsor del Macerata Opera Festival. Il 10 agosto, alle ore 21, il concerto Nuits d’été conclude con le arie più famose delle opere francesi il viaggio attraverso il Mediterraneo tracciato dai raffinati recital nelle settimane del Festival.

Il mezzosoprano Veronica Simeoni, cantante dal timbro morbido e dall’interpretazione intensa, ed il pianista Michele D’Elia eseguono le più toccanti arie dalle opere di Hector Berlioz, Jules Massenet, Camille Saint-Saens e George Bizet nella serata di mercoledì. Il titolo del concerto si ispira al ciclo di canzoni omonimo composto da Berlioz, che aprono lo spettacolo per poi proseguire con arie da La damnation de Faust Les Troynes, da Thais di Massenet, da Samson et Dalila di Saint-Saens e da Carmen di Bizet. Lo spettacolo è ad ingresso gratuito ed i biglietti possono prenotati sul sito energia.sferisterio.it e in biglietteria con la possibilità di fare una donazione al charity partner di quest’anno, Medici Senza Frontiere, premio Nobel per la pace 1999.

Il Festival procede verso il suo ultimo weekend di spettacoli con la serata del 11 agosto di Medea, da Cherubini e Pasolini, condotta dal direttore artistico Francescco Micheli, dedicata alla protagonista della tragedia di Euripide attraverso la musica e la letteratura. La serata è stata realizzata con il contributo di Eurosuole di Germano Ercoli, charity sponsor del Festival, e in collaborazione con l’Istituto Marchigiano di Tutela Vini. Sul palco sono proiettate le scenografie digitali realizzate sui bozzetti di Dante Feretti e gli abiti disegnati da Pietro Tosi per il film Medea di Pier Paolo Pasolini. Lo spettacolo è stato realizzato appositamente per Medici Senza Frontiere e la campagna #milionidipassi, che l’organizzazione dedica a migranti, sfollati, rifugiati in tutto il mondo.