Iscriviti alla newsletter

Alla Civica Enoteca brindisi tra stampa e i cast delle opere

17 Luglio 2014

Macerata 17/07/2014 – Incontro tra gli artisti del Macerata Opera Festival e la stampa questa mattina presso la Civica Enoteca di Macerata. I cast di Aida, Tosca e La traviata, il direttore artistico Francesco Micheli hanno brindato insieme a giornalisti alla imminente 50° stagione lirica. Un simpatico e fresco rendez-vous dove alcuni tra gli artisti più importanti di questa edizione, tra cui Fiorenza Cedolins e Susanna Branchini, hanno colto l’occasione per ringraziare la direzione artistica e sottolineare la propria gioia per la partecipazione a questa manifestazione. Un riconoscimento importante per il Festival che conferma la propria attitudine ad offrire spettacoli nuovi e di qualità. A rendere più frizzante l’appuntamento, i vini dell’Istituto Marchigiano di Tutela Vini, partner del Macerata Opera Festival. Dal 18 luglio al 10 agosto, gli spumanti, i bianchi e i rossi di 26 cantine socie vanno in scena con le degustazioni “Opera prima prima dell’opera” ma anche con Aperitivi Culturali, dopo festival e brindisi a teatro, in programma da giovedì a domenica per l’intera durata della manifestazione.

Ad aprire il cartellone saranno le degustazioni di bollicine ‘Opera prima prima dell’opera’ presso la Civica Enoteca Maceratese (ore 17:30): un ‘preludio’ in compagnia degli spumanti delle Marche aspettando le prime dell’Aida con la Vernaccia di Serrapetrona (18 luglio), della Tosca con il Verdicchio di Matelica Spumante (19 luglio) e de La traviata con il Colli Maceratesi Ribona spumante (26 luglio). E per chi perde la prima, i banchi d’assaggio affiancheranno anche le repliche delle tre opere (Aida: 27 luglio, 2 e 10 agosto; Tosca: 25 luglio, 3 e 8 agosto; La traviata: 1 e 9 agosto). Gli appuntamenti di IMT proseguono dopo l’Opera con le ‘cene dopo festival’ (a conclusione delle prime dell’Aida e de La traviata) a Palazzo Buonaccorsi e con i brindisi del ‘dopo opera’ nella sala Festival del teatro (ore 24) assieme all’astrofisica Marta Burgay (25 luglio), la sommelier e scrittrice Adua Villa (26 luglio) e il soprano Fiorenza Cedolins (27 luglio).

Domenica 20 luglio (dalle ore 18) anche IMT celebra i 50 anni della stagione lirica nella speciale serata a tema Expo2015 organizzata dall’Associazione Arena Sferisterio a Piazza Mazzini, con la Regione Marche. “Accanto alle interpretazioni street food di 50 prodotti tipici delle Marche – dal maccheroncino di Campofilone ai moscioli di Portonovo, alla casciotta di Urbino – a cura di Moreno Cedroni, Vittorio Cameli, Lucio Pompili, Errico Recanati e Mauro Uliassi – afferma il presidente IMT Alberto Mazzoni -, si potranno assaggiare gratuitamente, in abbinamento alle degustazioni gastronomiche, le 16 denominazioni tutelate da IMT”. Il tutto arricchito dallo spettacolo di luci, proiezioni e flash mob curato dal direttore artistico del Macerata Opera Festival, Francesco Micheli. Una formula, quella scelta dalla Regione per promuovere le Marche verso Expo 2015, integrando enogastronomia e cultura. Un binomio vincente che può permettere all’Italia in generale, e alla Marche nello specifico, di rendere ancora più diffusa la propria immagine nel mondo, integrando un già avviato turismo culturale ed enograstronomico.

Tornano infine anche quest’anno gli aperitivi culturali agli Antichi Forni (ore 12) in collaborazione con Sferisterio Cultura: sorsi a base di Castelli di Jesi Verdicchio Riserva Docg, Verdicchio di Matelica Riserva Docg, Vernaccia di Serrapetrona Docg, Colli Maceratesi Doc, Verdicchio dei Castelli di Jesi Doc, Verdicchio di Matelica Doc e Serrapetrona Doc. Quindici in tutto gli incontri previsti, con giornalisti, direttori d’orchestra, registi, scrittori e musicisti (dalla britannica direttrice d’orchestra Julia Jones al filosofo Salvatore Natoli, al regista tedesco Henning Brockaus) per scoprire i vini marchigiani.

Nella foto Micheli e Mazzoni