Iscriviti alla newsletter

Al Buonaccorsi, un viaggio tra le teste tagliate

20 Giugno 2012

MACERATA 20/06/12 – Sarà una estate all’insegna delle donne, con protagoniste le tre eroine delle opere in programma al Macerata Opera Festival: La Traviata, La Bohème e Carmen.

I tre personaggi hanno anche ispirato la mostra che prende il loro nome “Violetta, Carmen, Mimì. Percorsi al femminile dallo Sferisterio ai musei civici di Macerata” e che sarà allestita a palazzo Buonaccorsi.

L’evento viene anticipato da alcuni incontri che svelano delle piccole sorprese sull’esposizione curata da Francesca Coltrinari, dell’Università di Macerata.

Sarà proprio la curatrice, venerdì 22 giugno, alle 18 ai Musei civici di palazzo Buonaccorsi, a tenere il primo incontro dal titolo “Beatrice, Giuditta, Artemisia. Un viaggio fra teste tagliate e tagliatrici di teste”. A questo appuntamento ne seguirà un altro il 6 luglio, “A lume di pennello”, che anticipa di qualche giorno il taglio del nastro in programma per sabato 14.

Nella mostra verranno esposti 96 fra dipinti, incisioni e testi a stampa provenienti dai Musei civici e dalla Biblioteca “Mozzi Borgetti” di Macerata, organizzati in un percorso tematico che richiama i paradigmi femminili delle opere liriche in cartellone e che si avvale anche di ambientazioni, proiezioni video, audio secondo un allestimento innovativo e di forte comunicatività.

L’esposizione è promossa e realizzata dal Comune di Macerata – Assessorati alla cultura e alle Pari Opportunità – dall’Associazione Arena Sferisterio e dall’Istituzione Macerata Cultura Biblioteca e Musei, con il contributo della Regione Marche, della Provincia e della Camera di Commercio di Macerata, e con il patrocinio dell’Università e della Prefettura.