Iscriviti alla newsletter

Domenica allo Sferisterio il balletto cinese “Marco Polo”

01 Giugno 2015

Spettacolo unico per il centro Italia, sul palco maceratese la prima compagnia d’Oriente
MACERATA 01/06/2015 – Manca solo una settimana al grandioso spettacolo del National Centre for the Performing Arts di Pechino, che va in scena allo Sferisterio.

Unico evento per il centro Italia, domenica 7 giugno alle 21, l’arena maceratese ospita la produzione “Marco Polo” che vede 60 ballerini sul palco e una scenografia davvero suggestiva, come trapela dai primi trailer. Un’opera moderna, prima commissione del NCPA & Song and Dance Ensemble del PLA Political Department, la prima compagnia di danza cinese. Marco Polo è stato da sempre considerato la figura di collegamento tra la civiltà occidentale e quella orientale, e lo spettacolo nella città di Padre Matteo Ricci acquisisce una notevole importanza culturale e politica.

La rappresentazione cade nell’anno della presentazione della Nuova Via della Seta e vanta la presenza di artisti di rilevanza internazionale, tra cui il coreografo Chen Weiya, direttore artistico del China Oriental Performing Arts Group, premiato per la regia della cerimonia di apertura dei 16° Asian Games di Guangzhou, il pluripremiato drammaturgo Zhao Daming, Zhang Qianyi, tra più influenti compositori cinesi della nuova generazione, e il light designer Sun Nanpu.

Le musiche del balletto attingono alla tradizione musicale occidentale, alla musica di corte della dinastia Yuan, al repertorio etnico mongolo e alla musica popolare della Cina meridionale. Inoltre, attraverso la creatività di un palcoscenico multimediale, si anima un antico paese orientale, romantico e di una bellezza unica. Riguardo all’ideazione, il balletto insiste nell’intento di evocare le tematiche di pace e armonia, tematiche alle quali la nazione cinese ha sempre aderito sin dall’antichità.

Proprio nell’ultima fine settimana, la produzione “Marco Polo” ha rappresentato la Cina ad Expo, durante la “Notte di Pechino”.

Il balletto viene realizzato dal Macerata Opera Festival, grazie alle importanti collaborazioni del Comune, dell’Istituto Confucio, dell’Università di Macerata e dell’Amat. Biglietti in vendita anche online, da 5 a 30 euro con speciali promozioni per gli under30.