Iscriviti alla newsletter
C’era tanta incertezza, c’era tanta paura, c’era tanta solitudine

...MaC’eraTa...nta Voglia di Musica

ORCHESTRA NOTTURNA CLANDESTINA

con la partecipazione di
Don Giovanni Paolo Ingrasciotta
Leporello Tommaso Barea

Un viaggio musicale inedito, lungo più di 300 anni: da Mozart ai Nirvana passando attraverso le musiche di Melozzi per la sua orchestra.

Enrico Melozzi torna a Macerata dopo lo straordinario successo dello scorso anno che lo ha visto protagonista assieme al Dio del Violoncello Giovanni Sollima, in un’indimenticabile serata-evento con i 100Cellos, gruppo da lui fondato nel 2011. 

Questa volta, l’eclettico poli-strumentista e direttore d’orchestra abruzzese, sarà presente sul palco dello Sferisterio con la sua compagine sinfonica: l’Orchestra Notturna Clandestina, un gruppo sinfonico composto da straordinari solisti di diverse nazionalità, tutti accomunati dal sogno di riportare la musica classica al grande successo popolare, liberandola dagli orpelli delle accademie. 

Un concerto che si preannuncia davvero straordinario. Melox ci porterà per mano in un viaggio musicale inedito, lungo più di 300 anni! Dalla musica di Mozart a quella dei Nirvana, passando per brani da lui composti proprio per la sua orchestra, approdando alle rime del famosissimo rapper napoletano Anastasio, fenomeno di X-Factor, che sarà l’ospite d’onore della serata. L’amicizia tra i due nasce proprio nel 2020, al Festival di Sanremo, dove Melozzi ha orchestrato e diretto il successo “Rosso di Rabbia“.

Melozzi, all’età di 11 anni, impara a comporre da autodidatta copiando centinaia di brani di Bach su un rudimentale computer Amiga 500. A 15 anni inizia lo studio del violoncello al Conservatorio di Teramo, sua città natale, e parallelamente suona la chitarra, le tastiere, il basso, e canta in numerose band rock, punk, rap. A 16 anni inizia lo studio del canto lirico. Dopo il diploma in violoncello si trasferisce a Roma, dove studia composizione per il cinema con Luis Bacalov, al Centro Sperimentale di Cinematografia, per poi diventare “Fellow of the London College of Music“.  

Probabilmente uno dei pochi musicisti al mondo capace di passare da un genere a un altro senza mai svilirlo ma anzi, esaltandone ogni minimo particolare, sempre attento alla funzione sociale che la musica possiede, l’obiettivo artistico di Enrico Melozzi è di riportare il pubblico al centro del rito musicale collettivo, e entusiasmarlo con l’unico obiettivo di trasformare ogni concerto, anche il più piccolo, in un evento memorabile.

  • Domenica 19 lug ore 21:00

*Attenzione: gli unici canali autorizzati per la vendita di questi biglietti sono il circuito Vivaticket e i punti vendita ufficiali. Diffidare da qualunque altro sito.

Per acquistare il tuo biglietto

Un viaggio musicale inedito, lungo più di 300 anni

Un eclettico poli-strumentista e direttore d’orchestra, un gruppo sinfonico composto da straordinari solisti di diverse nazionalità e un rapper pronto a giocare con le sue rime. Perché c’era tanta incertezza, c’era tanta paura, c’era tanta solitudine… MaC’eraTa…nta Voglia di Musica