Iscriviti alla newsletter

Le finalità  peculiari dell’Associazione possono essere sintetizzate e riassunte nelle seguenti attività: organizzazione e promozione di festival, stagione lirica e altre manifestazioni artistiche e culturali (concerti, balletti, prosa, spettacoli sperimentali, concorsi di canto / musica / prosa / danza, mostre e concorsi di pittura, accrescimento della cultura musicale tramite conferenze/lezioni/seminari) (Statuto art. 2). A queste va aggiunta la valorizzazione della ricaduta territoriale in termini turistici e occupazionali.

Nel tempo l’Associazione ha acquisito una specificità e una connotazione forti nell’organizzazione della stagione lirica estiva, concentrando su questa risorse e tempo.

Inoltre, in qualità di teatro di tradizione, l’Associazione può ricevere contributi ministeriali solo per alcuni generi di spettacolo: opera (in misura di almeno il 70% dell’attività complessiva), danza e concertistica.

Per tale motivo, unitamente alla progressiva riduzione dei finanziamenti pubblici, l’Associazione non è stata in grado di promuovere le altre attività descritte nello statuto, quali l’organizzazione di spettacoli di prosa, i concorsi e così via, pur continuando a realizzare importanti iniziative collaterali in campo musicale.

Il 2012 ha fatto riscontrare un segnale positivo nel recupero parziale di tali attività nella programmazione, dando vita alla multiforme rassegna di piccoli spettacoli denominata Festival Off e realizzando un collegamento tra il tema del Festival e le iniziative museali estive della città.

A partire dal 2013 tale tendenza è andata rafforzandosi di anno in anno, tanto che ormai il Festival Off rappresenta un completamento imprescindibile della stagione lirica estiva. Inoltre, sempre nel 2013, è stato avviato un importante processo di internazionalizzazione delle attività dell’Associazione, che è proseguito con ottimi risultati negli anni successivi.

SOCI
Comune di Macerata
Provincia di Macerata

ENTI SOSTENITORI (2015)
Ministero per i Beni e le attività culturali
Regione Marche
Camera di Commercio di Macerata
Società civile dello Sferisterio
ANCI per Expo
Marche Expo 2015

ORGANI

Presidente
Di diritto il Sindaco pro-tempore del Comune di Macerata, sostituito dal Vicepresidente in caso di assenza o impedimento.
Ha la rappresentanza legale dell’Associazione, convoca e presiede l’Assemblea dei soci e il Consiglio di amministrazione e ne esegue le delibere. In casi di urgenza e nei limiti del budget approvato, adotta i provvedimenti necessari da sottoporre a ratifica del Consiglio di amministrazione.

Consiglio di amministrazione
È composto da dieci membri: il Sindaco del Comune di Macerata, che lo presiede, il Presidente della Provincia di Macerata o un suo delegato, quattro consiglieri nominati dal Comune di Macerata e tre dalla Provincia di Macerata, che durano in carica quanto i consigli comunale e provinciale e sono rieleggibili, un rappresentante della Società civile dello Sferisterio.
Il Consiglio di amministrazione ha ogni potere concernente l’amministrazione ordinaria e straordinaria che non sia attribuito dalla legge o dallo statuto ad altro organo. Stabilisce le linee generali dell’attività dell’Associazione. Nomina il Vicepresidente, il Sovrintendente e il Direttore artistico.

Assemblea dei soci
È composta dai due soci fondatori, Comune e Provincia di Macerata; da Statuto, ne possono far parte altri enti di diritto pubblico e privato, associazioni con finalità similari e singoli individui con particolari meriti in campo artistico e culturale. Si riunisce in via ordinaria due volte l’anno per l’approvazione del bilancio preventivo e del conto consuntivo; approva inoltre il regolamento dell’Associazione e determina l’eventuale perdita della qualifica di socio.

Collegio dei Revisori dei Conti
Pur in mancanza di una disposizione statutaria, l’Associazione ha ritenuto opportuno dotarsi fin dall’anno 1993 di un Collegio dei Revisori dei Conti, composto di tre membri effettivi che restano in carica tre anni ed eleggono al loro interno un presidente. I Revisori esercitano il controllo sull’amministrazione dell’Associazione, riferendone al Consiglio di amministrazione e all’Assemblea dei soci; partecipano alle riunioni dei predetti organi.

Composizione degli organi nel 2015

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
Romano Carancini – Presidente
Antonio Pettinari – Vicepresidente
Raffaele Berardinelli – Consigliere
Flavio Corradini – Consigliere
Nicola Di Monte – Consigliere
Luigi Lacchè – Consigliere
Fiorenzo Principi – Consigliere
Orietta Maria Varnelli – Consigliere
Walfrido Cicconi – Consigliere (Società Civile dello Sferisterio)

ASSEMBLEA DEI SOCI
Romano Carancini – Rappresentante Comune di Macerata
Antonio Pettinari – Rappresentante Provincia di Macerata

COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI
Giorgio Piergiacomi – Presidente
Fabio Pierantoni – Revisore
Carlo Maria Squadroni – Revisore

Persone e organizzazione

Lavoratori coinvolti nello svolgimento delle attività

Le attività dell’Associazione Sferisterio richiedono il contributo qualificato di numerose persone e di diverse tipologie di lavoratori, che possono essere sintetizzate secondo la seguente ripartizione per aree professionali:

Area Amministrativa

Composta da 5 unità, rappresenta l’organico impiegato in pianta stabile. Si tratta di dipendenti assunti a tempo indeterminato, di cui 3 full-time e 2 part-time. L’area amministrativa si occupa di tutti gli adempimenti relativi alla tenuta della contabilità, alla gestione del personale, alla contrattualistica, alla cura dei rapporti istituzionali, alla segreteria generale. Questo ingente e complesso impegno viene svolto da un numero limitato di dipendenti. Con riferimento al 2015: Maria Sara Rastelli (amministrazione), Roberta Spernanzoni e Rosa Silvestri (contabilità, personale ed economato), Paola Pierucci (segreteria generale), Mauro Perugini (rapporti istituzionali). 
Gli uffici amministrativi si avvalgono della consulenza di esperti in materia fiscale, di lavoro e legale.

Area Artistica

Rappresenta l’area peculiare e più numerosa dell’attività dell’Associazione. Ne fanno parte in primis il Direttore artistico, il Sovrintendente e Direttore dell’organizzazione tecnico-artistica e i collaboratori professionali (direttore di palcoscenico, responsabile dei servizi musicali). Comprende inoltre le figure specifiche dell’ambito artistico, quali direttori, cantanti, registi, scenografi, costumisti, coreografi, lighting designer, mimi, ballerini, figuranti, maestri collaboratori e le masse artistiche, ovvero orchestra, coro, coro di voci bianche, banda di palcoscenico e corpo di ballo.

Direttore artistico

Il Direttore artistico è scelto dal Consiglio di amministrazione tra persone di comprovata professionalità e competenza specifica nel settore dell’organizzazione musicale. Definisce, nel rispetto dei programmi di attività approvati dal Consiglio di Amministrazione e del vincolo di bilancio, la produzione artistica dell’Associazione e le attività connesse e complementari.
È responsabile dello svolgimento delle manifestazioni sotto il profilo artistico e la sua nomina può essere revocata per gravi motivi. Partecipa con voto consultivo all’Assemblea dei soci e al Consiglio di amministrazione.
Sono stati Direttori artistici dello Sferisterio: Claudio Orazi (Sovrintendente facente funzioni, 1993 – 2002); Katia Ricciarelli (2003 – 2005); Pier Luigi Pizzi (2006 – 2011). Dal 2012 la direzione artistica è affidata a Francesco Micheli.

Sovrintendente
Il Sovrintendente viene nominato dal Consiglio di amministrazione tra persone di comprovata professionalità e sicura capacità manageriale.
È preposto alla direzione delle attività dell’Associazione, predispone i bilanci preventivi e consuntivi e, di concerto con il Direttore artistico, i programmi da sottoporre alla deliberazione dei competenti organi collegiali. Partecipa con voto consultivo al Consiglio di amministrazione e all’Assemblea dei soci. Dal 2015 Sovrintendente è Luciano Messi, che risopre anche l’incarico di direttore dell’organizzazione tecnico-artistica dal 2007.

Direttore dell’organizzazione tecnico-artistica

Il Direttore dell’organizzazione tecnico-artistica è responsabile dello svolgimento delle manifestazioni dal punto di vista della produzione. Collabora con il Consiglio di Amministrazione per la predisposizione dei budget e dei piani generali di attività e con il direttore artistico per la predisposizione e l’attuazione dei programmi artistici. Nell’ambito degli indirizzi generali dell’Associazione, il Direttore dell’organizzazione tecnico-artistica pianifica e coordina le attività dei vari settori della produzione (cast, complessi artistici, personale tecnico e collaboratori professionali).

Collaboratori area artistica

Il Direttore artistico e il Sovrintendente progettano e coordinano attività che coinvolgono il qualificato lavoro artistico e tecnico di numerosissime persone, tra cui in particolare:

  • il direttore di palcoscenico (Mauro De Santis), che coordina il lavoro dei direttori di scena e dei maestri di palcoscenico e cura la funzionalità dei luoghi di rappresentazione e di prova
  • il responsabile dei servizi musicali (Gianfranco Stortoni), che verifica e dirige i complessi di palcoscenico, coordina il lavoro dei maestri collaboratori, cura i rapporti con gli artisti per le questioni di carattere musicale.

Area tecnica

Comprende il personale tecnico impiegato stagionalmente, che si occupa della realizzazione materiale degli allestimenti. Ne fanno parte: macchinisti, elettricisti, attrezzisti, aiuti-tecnici, sarte, truccatori, parrucchieri.

Collaboratori area tecnica

  • il responsabile dell’allestimento scenico e dei servizi di palcoscenico (Enrico Sampaolesi) che cura l’attività tecnica e di allestimento
  • lo scenotecnico (Francesco Lozzi) che cura la l’elaborazione delle scene dal punto di vista tecnico, ovvero traducendo i bozzetti preliminari dello scenografo in piante, sezioni, prospetti in scala idonei per la realizzazione degli elementi scenografici.


Area amministrativa

L’area amministrativa è l’unico settore che consta di personale a tempo indeterminato (di cui n. 2 unità part-time).
Nel lavoro amministrativo sono ricompresi tutti gli adempimenti relativi alla tenuta della contabilità, alla gestione del personale, alla contrattualistica, alla cura dei rapporti istituzionali, alla segreteria generale. Questo ingente e complesso impegno viene svolto da un numero limitato di dipendenti: Maria Sara Rastelli (amministrazione), Roberta Spernanzoni e Rosa Silvestri (contabilità, personale ed economato), Paola Pierucci (segreteria), Mauro Perugini (rapporti istituzionali).
Gli uffici amministrativi si giovano della consulenza di esperti in materia fiscale, di lavoro e legale.

Lavoratori coinvolti nelle attività 2015 (unità)

 2013 2014 2015 
UNITÀGIORNATE DI LAVOROUNITÀGIORNATE DI LAVOROUNITÀGIORNATE DI LAVORO
Amministrativi5*1.5605*1.5605*1.560
Artisti
direttori, cantanti, registi, scenografi, costumisti, coreografi, lighting designer, mimi, ballerini, figuranti, maestri collaboratori, collaboratori professionali.
1473.4361646.2831435.061
Complessi artistici
orchestra, coro, banda, voci bianche (solo 2014).
2106.3682275.3401894.542
Tecnici
macchinisti, elettricisti, sarti, attrezzisti, aiuti tecnici, truccatori, parrucchieri, maschere e sorveglianti
1365.4981275.4931525.863
Totale49816.86252318.67648917.026

*di cui n. 2 unità part-time

Sedi dell’attività artistica e amministrativa

L’Associazione Arena Sferisterio ha sede a Macerata nel Palazzo Rossini-Lucangeli, concesso in comodato d’uso gratuito dal Comune di Macerata. Qui sono ubicati gli uffici amministrativi, la direzione artistica, la direzione organizzativa e, durante lo svolgimento della stagione lirica, l’ufficio produzione e l’ufficio stampa.
La sede principale dell’attività artistica è l’Arena Sferisterio, anch’essa concessa in uso gratuito dal Comune di Macerata per il periodo della Stagione, dove si svolge anche la maggior parte delle prove e il lavoro inerente all’allestimento scenico. Sartoria, trucco e parrucco sono invece ospitati presso il vicino Ostello Asilo Ricci.
Per le prove di regia vengono utilizzate anche strutture sportive, quali palestre e palazzetto dello sport, mentre per le prove musicali vengono utilizzati il Teatro Lauro Rossi (se libero da spettacoli) e il Teatro Don Bosco.
Altri spazi sono stati individuati come contenitori ideali per progetti speciali, (commissioni d’opera, opere contemporanee o raramente rappresentate, concerti, ecc.): il Teatro Lauro Rossi, l’Auditorium San Paolo, il Cine Teatro Italia e recentemente il Teatro Romano di Helvia Recina. Sporadicamente, in occasione di specifiche iniziative, vengono realizzati spettacoli nei teatri storici della Provincia.

Il Macerata Opera Festival è stato ed è presente anche in altre regioni d’Italia e all’estero, grazie alle coproduzioni e ai noleggi degli allestimenti da parte di altri teatri. Tra questi: il Teatro Comunale di Bologna, il Teatro alla Scala di Milano, il Teatro Regio di Parma, il Teatro dell’Opera di Roma, il Teatro di Cesarea, il Teatro di Losanna, il Liceu di Barcellona, il Japan Opera Foundation, le Chórégies de Orange, il Baltimora Opera Foundation, il Seoul Arts Center, il Palm Beach Opera, il Národní divadlo di Praga, il Politeama Greco di Lecce, il Festival Mozart de La Coruña.
Per quanto riguarda lo stoccaggio di scene, costumi, attrezzeria e dotazioni tecniche varie, vengono utilizzati tre magazzini, di cui uno di proprietà dell’Associazione.

Valorizzazione del lavoro

Il Festival si è caratterizzato prevalentemente come soggetto di produzione propria, provvedendo alla effettiva realizzazione delle opere a Macerata, sia dal punto di vista artistico che dal punto di vista tecnico, con l’intento di tutelare tanto la qualità degli spettacoli quanto le competenze presenti nel territorio. Un massiccio impiego di aziende e lavoratori locali nella fase produttiva è stato quindi mantenuto quale orientamento di fondo anche per la stagione 2015, confermando la scelta del MOF di proporre nuovi allestimenti originali realizzati principalmente in loco.
Per quanto concerne i livelli occupazionali, la leggera flessione 2013, dovuta alla presenza di due soli titoli allo Sferisterio, e l’impennata del 2014, dovuta alla celebrazione della 50° stagione lirica essi si sono assestati sullo standard elevato  del 2012. L’’obiettivo del 2016 è quello di mantenere o incrementare questi positivi risultati.

Organizzazione delle attività di comunicazione e marketing

Le attività di comunicazione e marketing sono volte a definire e curare:

  • le strategie di comunicazione e marketing per la promozione del Festival;
  • l’immagine dell’Associazione sulla base del piano strategico di comunicazione;
  • i rapporti con le imprese finalizzati alla raccolta di sponsorizzazioni;
  • i rapporti con la stampa locale, in particolare in merito alla comunicazione dell’attività degli Organi istituzionali dell’Associazione;
  • i rapporti con la stampa nazionale e della promozione del Festival sulla stampa e nell’ambiente musicale nazionale e internazionale.

L’incarico di seguire la comunicazione e il marketing della stagione lirica dal 2012 è affidato al gruppo Esserci Comunicazione di Macerata che opera unitamente allo staff dell’ufficio stampa nazionale, composto da Marco Ferullo.
In particolare, per il gruppo indicato: Andrea Compagnucci è responsabile della comunicazione; Carlo Scheggia è referente per l’ufficio stampa istituzionale; Domenico Dialetto segue il fund raising; Angela Tassi si occupa delle relazioni esterne; Veronica Antinucci cura l’attività di promozione.
Da evidenziare il fatto che nell’impiego del personale e dei collaboratori, l’Associazione è attenta a salvaguardare sempre la valorizzazione del lavoro, facendo di questa un cardine del proprio orientamento strategico.