Iscriviti alla newsletter

Mark MilhoferMark MilhoferMark Milhofer

Tenore

Uno dei tenori più versatili della sua generazione, spazia dalla musica barocca al contemporaneo passando dal Bel Canto.
Il suo debutto operistico è stato come Madwoman nel Curlew River di Britten, registrato su cd dalla Koch, ma è stato il ruolo di Gianetto ne La Gazza ladra di Rossini alla British Youth Opera che lo ha portato all’attenzione di pubblico e critica.
Invitato in seguito dall’As.Li.Co. a Milano per perfezionarsi in Italia, ha lavorato con Renata Scotto e Leyla Gencer, cantando il ruolo principale nella riscoperta La morte di San Giuseppe di Vivaldi. Ha poi cantato il ruolo di Fenton nel Falstaff di Verdi in diversi teatri e ha debuttato al Teatro Regio in Parma come Ramiro ne La Cenerentola di Rossini, diretto da Alberto Zedda con la regia di Pier Luigi Pizzi, che ha segnato l’inizio della sua carriera internazionale.
In Inghilterra ha debuttato alla English National Opera con l’Orfeo di Monteverdi, ha cantato in The Indian Queen di Purcell con King’s Consort, seguito da Tamino in Die Zauberflöte di Mozart, Tebaldo ne I Capuleti e i Montecchi di Bellini per Castelward Opera nell’Irlanda del Nord, Alberto nella Gazzetta di Rossini per Garsington Opera and Dr Fitzpiers nella prima europea di The Woodlanders di Stephen Paulus.
Altre apparizioni significative includono Habbinas nel Satyricon di Maderna con la regia di Cobelli, Jean Cocteau nella prima mondiale di The Banquet di Marcello Panni al Teatro dell’Opera di Roma ed Enrico nel Federico II di Marco Tutino, Peter Quint in The Turn of the Screw di Britten al Teatro Manoel di Malta, La Scala di Seta di Rossini in Francia diretta da Jean Claude Malgoire, e Almaviva nella celebrata produzione de Il Barbiere di Siviglia con la regia di Dario Fo in Olanda, Belgio, Germania e Gran Bretagna.
Tra gli impegni degli ultimi anni: Brighella in Ariadne auf Naxos di Strauss e Belmonte in Die Entfuhrung a Bari; Il Matrimonio Segreto di Cimarosa, Billy Budd di Britten, Narciso ne Il Turco in Italia e Il Mago in The Consul di Menotti al Regio di Torino; L’Olimpiade di Pergolesi a Ravenna, Modena e Reggio Emilia con Ottavio Dantone; La Cenerentola a Bari, Nantes e Angers; Madwoman in Curlew River a Trento e Pisa; Pang nella Turandot di Puccini allo Sferisterio di Macerata, Arlecchino ne I Pagliacci con la regia di Franco Zeffirelli ad Atene. Ha interpretato anche il ruolo di Mozart in Mozart e Salieri di Rimsky-Korsakov a Rovigo, Il Conte di Bosco Nero ne La Vedova Scaltra di Wolf Ferrari, Telamone in Ercole sul Termodonte con Fabio Biondi e Prunier ne La Rondine con la regia di Graham Vick alla Fenice di Venezia; Ferrando in Così fan tutte di Mozart con la regia di Strehler a Beijing e Mosca, produzione della quale ha già cantato oltre 80 recite in tutta Europa; il debutto come Ernesto nel Don Pasquale di Donizetti in Belgio; la prima assoluta di The Servant di Marco Tutino a Macerata con la regia di Gabriele Lavia, Midsummernight’s dream di Britten a Dublino. Recentissimi gli impegni in The Emperor Jones diretto da Bruno Bartoletti ad Ancona, Pagliacci con la regia di Zeffirelli al Comunale di Firenze, Die Entfuhrung aus dem Serail al Landestheater di Salisburgo.
Prossimamente canterà Der Neues Vom Tage di Hindemith a Dijon, Le malentendu a Macerata, Peter Grimes al Regio di Torino, Medea in Corinto di Mayr a St. Gallen.

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy. Leggi +

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi