Banco Marchigiano Credito Cooperativo è il nuovo title sponsor del Macerata Opera Festival

Una banca del territorio per una manifestazione che da anni si contraddistingue nel fundraising

In questo ultimo decennio, il Macerata Opera Festival si è imposto all’attenzione nazionale oltre che per le rinnovate proposte artistiche e lo sviluppo di un nuovo modello festivaliero, anche per la gestione economica (il 55% di risorse proprie contro il 45% di risorse pubbliche) e per un programma di fundraising territoriale che ha raggiunto risultati senza pari in Italia, con un supporto dei privati che supera il 15% del bilancio.
Annualmente si lavora quindi per nuove collaborazioni di prestigio e per una costante crescita dei supporti come sponsorizzazione o come donazione liberale tramite Art Bonus, lo strumento governativo che permette la detrazione del 65% dell’importo erogato.

C’è quindi una grande soddisfazione nel poter annunciare l’ingresso del Banco Marchigiano Credito Cooperativo come title sponsor, una decisione che arriva a fine anno a certificare l’ottimo lavoro svolto sia in termini di proposta artistica e di rapporto con il pubblico, sia in termini di bilancio.

Si tratta di un accordo triennale in base al quale il Banco Marchigiano Credito Cooperativo darà un sostegno all’attività istituzionale (in particolare a quella per la Notte dell’Opera, maggiormente legata ai commercianti che rappresentano una delle categorie più sostenute dalla la banca) e una sponsorizzazione legata a opere e concerti, e altre occasioni di visibilità nei confronti dei quasi 40.000 spettatori del festival.
L’accordo prevede anche l’organizzazione di un concerto ogni anno dedicato ai soci di Banco Marchigiano Credito Cooperativo – come avvenuto lo scorso anno con il concerto di Roberto Vecchioni – punti biglietteria del Macerata Opera Festival nelle principali filiali del gruppo, sconti agli spettacoli dedicati in esclusiva a soci e correntisti.
Il consolidamento della posizione di Banco Marchigiano Credito Cooperativo fra gli sponsor della manifestazione aumenta l’importanza del gruppo degli sponsor dello Sferisterio che ogni anno di più rappresenta in maniera esaustiva le migliori aziende della regione: A.P.M., Acqua Roana, Adriatica autonoleggio, Aon broker ass., Artelito, Astea, Atlantico, Cascioli, Clementoni, Coldiretti, Confartigianato, Confcommercio, Confindustria Macerata, Connesi, Cosmari, Cuore adriatico, Engie, Eurosuole, Feel Blu, Fintel, Fratelli Simonetti, Giovanni Fabiani, Ica, Istituto Marchigiano Tutela vini, Maurizio Mosca, Med Store, Menghi Shoes, Nuova Simonelli, gli Ordini professionali degli architetti, degli avvocati, dei commercialisti, dei consulenti del lavoro, dei geometri, Rainbow, Romcaffè, Sabry maglieria, Studio Andreozzi, Trevalli, TWS, UBI Banca, Vere italie.

«Il Macerata Opera Festival rappresenta una delle manifestazioni di punta delle Marche – dice il DG del Banco Marchigiano, Marco Moreschi – di conseguenza, come Banca che si propone di diventare un soggetto di riferimento su scala regionale, non potevamo non sposare e sostenere una manifestazione di tale levatura. Non solo siamo vicini alle belle realtà di questa meravigliosa regione, sia quelle culturali che sociali, economiche e imprenditoriali, ma vogliamo diventarne sempre più i promotori. La nostra vicinanza al Macerata Opera Festival – continua Moreschi – si espliciterà anche nei confronti dei 100 mecenati ai quali dedicheremo un apposito trattamento bancario così come imposteremo una sinergia con le associazioni di categoria e gli ordini professionali da sempre al fianco della manifestazione».

«Con molto orgoglio accogliamo la scelta del Banco Marchigiano di sostenere le attività dell’Associazione Sferisterio – sottolinea Romano Carancini, presidente dell’Associazione – una ulteriore conferma del fondamentale percorso compiuto in questi dieci anni di risanamento e rilancio economico e artistico del nostro festival, compiuto grazie a un compatto lavoro di squadra, che ha coinvolto tutti, dal cda alla dirigenza. Lo Sferisterio si distingue da anni in Italia per l’innovativo e fruttuoso progetto di fundraising portato avanti da un team qualificato che testimonia inoltre il profondo legame del territorio con il festival, del quale questo nuovo accordo è il risultato più recente e un segnale verso nuovi obiettivi legati al centenario del 2021».

Secondo recenti studi universitari, ogni euro speso in cultura dà al territorio 2,5/3 volte. Significa che quattro milioni di produzione (quella dell’Associazione Arena Sferisterio) rappresentano per il territorio oltre dieci milioni di euro di valore.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Pubblicato il bando per la terza edizione di Macerata Opera 4.0

Terza edizione per il bando del Macerata Opera Festival destinato a una produzione inedita di teatro musicale contemporaneo o a un progetto performativo-installativo, da inserire nella programmazione estiva, scelta da una giuria di esperti internazionali.

Riservato agli under35 – candidature entro il 2 marzo 2020

L’Associazione Arena Sferisterio, in coproduzione con Fondazione I Teatri di Reggio Emilia, MARCHE TEATRO e Fondazione Teatro delle Muse di Ancona e in collaborazione con Opera Europa, bandisce la terza edizione del Concorso Macerata Opera 4.0 / #biancocoraggio cui possono partecipare progetti (opera, spettacolo di teatro musicale, evento performativo-installativo, danza, videoart…) connotati da una forte impronta musicale, e riferiti al tema del Festival 2020 #biancocoraggio legato ai tre titoli d’opera principali, ToscaDon Giovanni Il trovatore, e pensato – nelle intenzioni del sovrintendente Luciano Messi, della direttrice artistica Barbara Minghetti e del direttore musicale Francesco Lanzillotta – per evocare e approfondire i temi dell’emancipazione, dell’illuminismo e del destino attraverso tre diverse epifanie del “coraggio”: leale, beffardo, valoroso.
I progetti per il concorso Macerata Opera 4.0 dovranno quindi sviluppare artisticamente questa tematica in maniera creativa e contemporanea.
 
Possono partecipare al concorso singoli professionisti, team artistici e associazioni, italiani o stranieri, i cui componenti (tutti) non abbiano superato i 35 anni alla data di presentazione del progetto. Il progetto, nella forma in cui viene proposto e della durata compresa tra i 60 e i 75 minuti, non deve essere mai stato rappresentato prima. Esso può altresì contenere parti di composizioni, testi o allestimenti preesistenti.
 
Il progetto vincitore del concorso verrà realizzato e rappresentato durante il Macerata Opera Festival 2020, presso il Teatro Lauro Rossi (che potrà essere utilizzato anche in maniera non convenzionale) nelle date del 24, 25 e 26 luglio alle ore 18, con anteprima il 18 luglio alle 18. Inoltre verrà programmato anche nell’ambito delle manifestazioni gestite dalla Fondazione I Teatri e da MARCHE TEATRO relative alla stagione 2020/2021.
Oltre allo spettacolo il progetto deve prevedere un’installazione permanente per tutta la durata del Macerata Opera Festival 2020.
 
Il progetto vincitore sarà individuato da una giuria composta da:
Barbara Minghetti, direttrice artistica Macerata Opera Festival – presidente
Paolo Cantù, direttore generale e artistico Fondazione I Teatri
Fabrizio Grifasi, direttore artistico RomaEuropa Festival
Francesco Lanzillotta, direttore musicale Macerata Opera Festival
Emanuele Masi, direttore artistico per Bolzano Danza, Teatro Stabile Bolzano
Luciano Messi, sovrintendente Macerata Opera Festival
Stefania Monteverde, Assessore alla Cultura, Comune di Macerata
Velia Papa, direttore MARCHE TEATRO e Fondazione Teatro delle Muse
Marco Sinopoli, compositore di “Can You HearT Me”, progetto vincitore della scorsa edizione
 
La prima selezione dei progetti verrà effettuata valutandone in linea generale la qualità progettuale artistica e la fattibilità tecnico-produttiva. Da questa selezione preliminare verranno scelti da un minimo di 3 ad un massimo di 5 progetti, i cui team creativi saranno invitati a Macerata il 24 marzo 2020 per un incontro di approfondimento con la giuria.
Il colloquio di presentazione del progetto avrà durata di 30 minuti e potrà essere sostenuto in lingua italiana o inglese a discrezione del team.
Al termine dei colloqui, la giuria decreterà il progetto vincitore che verrà immediatamente presentato con apposita conferenza stampa di presentazione.
 
La domanda di partecipazione al Concorso dovrà pervenire esclusivamente compilando il form online, entro le ore 12 del 2 marzo 2020. Le candidature pervenute dopo tale termine, non saranno accettate.

 

Posted in News, Senza categoria @en | Leave a comment

Lo Sferisterio partecipa a “Bianco Natale”, festa natalizia di corso Cairoli

Box Office speciale con la scenografia di Rigoletto e “il pensiero coraggioso” per il 2020

Il Macerata Opera Festival partecipa, domenica 15 dicembre, alla festa natalizia organizzata dai commercianti di Corso Cairoli e intitolata “Bianco Natale”, in linea con il tema della rassegna estiva 2020 dell’Associazione Arena Sferisterio #biancocoraggio.

Per questa occasione natalizia che rinnova il rapporto non solo estivo fra l’istituzione e il tessuto commerciale cittadino, la piazzetta di inizio corso (corso Cairoli 181) ospiterà una speciale postazione della biglietteria dello Sferisterio – realizzata all’interno di un Box Office che proviene dalla scenografia di Rigoletto firmata da Andrea Belli – aperta alla vendita nei classici orari 10.00-13.00 e 16.30-19.30.

Dal 15 al 24 dicembre – domenica in corso Cairoli, poi in piazza Mazzini, online e nei punti vendita Vivaticket – sarà disponibile una speciale offerta d’acquisto natalizia: due biglietti del settore Oro in formula Open, con lo sconto del 15%.

Nella domenica natalizia di Corso Cairoli, dalle 10 alle 20, sarà possibile quindi avere informazioni sul festival, prendere materiale informativo e lasciare il proprio pensiero “coraggioso” per il 2020 nelle apposite palline natalizie in distribuzione anche in tutta la città.

Fino al 31 dicembre è possibile condividere su http://www.sferisterio.it/ilcoraggiodi/ e sui sociali i propri obiettivi per il 2020, con l’hashtag #ilcoraggiodi: gli autori potranno vincere due biglietti per il Macerata Opera Festival 2020.

Alle 17 e alle 18.30 il coro Equi-Voci sarà impegnato in due esibizioni con melodie natalizie.

 

Il festival #biancocoraggio

La 56a edizione del festival maceratese si aprirà con una nuova produzione del capolavoro di Giacomo Puccini Tosca (17 e 26 luglio, 1 e 7 agosto) affidata alla regista argentina Valentina Carrasco, cresciuta collaborando con la Fura dels Baus e autrice di numerosi spettacoli, fra cui Carmen a Caracalla e Les vêpres siciliennes, prossima attesa inaugurazione del Teatro dell’Opera di Roma. Nel ruolo della protagonista ci sarà il soprano sloveno Rebeka Lokar che ha già conquistato l’attenzione del pubblico italiano al Regio di Torino e all’Arena di Verona; Cavaradossi sarà invece uno fra i tenori più in evidenza di oggi, al debutto nel ruolo, Piero Pretti; Roberto Frontali, che ritorna a Macerata dopo la grande prova di Macbeth, vestirà i panni di Scarpia. Per Tosca, il podio dell’Orchestra Filarmonica Marchigiana, come sempre impegnata in tutte le produzione, sarà per il direttore musicale del festival, Francesco Lanzillotta.

Secondo titolo in programma Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart (18 e 24 luglio, 2 e 8 agosto) con la direzione di José Miguel Pérez-Sierra e con la regia di Davide Livermore, che a dicembre firmerà – per il secondo anno consecutivo – lo spettacolo inaugurale del Teatro alla Scala. Questo debutto a Macerata di Livermore avviene con una coproduzione con il festival francese delle Chorégies d’Orange, dove il capolavoro mozartiano è andato in scena nell’estate del 2019 e che sarà ripensato e riorganizzato per gli spazi insoliti dello Sferisterio. Nel ruolo del protagonista Mattia Olivieri, Leporello sarà Tommaso Barea, Donna Anna Karen Gardeazabal, mentre Donna Elvira e Don Ottavio saranno rispettivamente Valentina Mastrangelo e Giovanni Sala, i due giovani cantanti “adottati” artisticamente dal festival maceratese e presenti in ogni edizione del triennio.

Per Il trovatore di Giuseppe Verdi (19, 25 e 31 luglio, 9 agosto) si tratta della ripresa dello spettacolo gotico e fiammeggiante del pluripremiato regista spagnolo Francisco Negrin. Per questa terza edizione a Macerata, dopo il 2013 e il 2016, sul podio ci sarà Vincenzo Milletarì, fra le più interessanti giovane bacchette di oggi, perfezionatosi con Riccardo Muti e Fabio Luisi. Protagonisti vocali alcuni fra i più interessanti interpreti del panorama internazionale: Luciano Ganci (Manrico), Roberta Mantegna (Leonora, al debutto dopo aver interpretato la versione in francese al festival Verdi di Parma), Sonia Ganassi (Azucena) e Massimo Cavalletti (Conte di luna).

In ogni produzione, come sempre, il Coro Lirico Marchigiano “Vincenzo Bellini” diretto da Martino Faggiani.

Prezzi invariati rispetto al 2019. Prenotazioni online e presso la biglietteria di piazza Mazzini a Macerata (boxoffice@sferisterio.it). 

Posted in News | Leave a comment

Il 5 dicembre su Classica HD in onda il documentario “Sferisterio Experience – Il teatro di Macerata”

La programmazione di dicembre del canale tematico Classica HD (piattaforma Sky canale 136) sarà punteggiata dalla messa in onda del nuovo documentario dedicato allo Sferisterio e al Macerata Opera Festival dal titolo “Sferisterio Experience – Il teatro di Macerata” a cura di Paolo Faroni (con la regia video di Alberto Sansone e la produzione di Piero Maranghi), registrato negli scorsi mesi estivi anche grazie al sostegno del progetto omonimo finanziato dalla Regione Marche FESR 2014-2020 ASSE 3 – OS8 – AZIONE 8.1– “Sostegno all’innovazione e aggregazione in filiere delle pmi culturali e creative, della manifattura e del turismo ai fini del miglioramento della competitività in ambito internazionale e dell’occupazione”.
 
Il documentario è dedicato alla vita del festival e ai suoi rapporti con la città e il territorio, e sviluppa un racconto attraverso le immagini raccolte nell’estate 2019 e le testimonianze di una serie di personaggi significativi fra i quali il sovrintendente Luciano Messi e la direttrice artistica Barbara Minghetti. Prima visione giovedì 5 dicembre alle ore 21.10, e quindi in replica il 7, 11, 15, 20, 24 e 30 dicembre in orari diversi, consultabili sul sito www.mondoclassica.it
Una clip è stata mostrata in occasione della cena di Natale dell’Associazione Arena Sferisterio con i Mecenati del Macerata Opera Festival, svoltasi alla Società Filarmonica il 3 dicembre.
 
Nell’ambito di questa occasione conviviale, Luciano Messi, Barbara Minghetti e Francesco Lanzillotta, hanno dato alcuni aggiornamenti rispetto alla programmazione artistica del festival 2020 #biancocoraggio che presenterà dal 17 luglio al 9 agosto 2020 ToscaDon Giovanni e Il trovatore, tre titoli pensati per evocare e approfondire i temi dell’emancipazione, dell’illuminismo e del destino.
In particolare, rispetto alle anticipazioni, cambiano i direttori d’orchestra di Don Giovanni per il quale salirà sul podio José Miguel Pérez-Sierra, e del Trovatore nel quale sarà impegnato Vincenzo Milletarì.
In queste settimane inoltre i due registi delle nuove produzioni in scena la prossima estate allo Sferisterio, Valentina Carrasco per la Tosca d’apertura e Davide Livermore per il Don Giovanni coprodotto con Les Chorégies d’Orange, sono impegnati nelle inaugurazioni di stagione rispettivamente del Teatro dell’Opera di Roma (10 dicembre, Les vêpres siciliennes di Verdi) e del Teatro alla Scala (7 dicembre, Tosca).
 
Buone notizie dalle vendite dei biglietti: iniziate quest’anno tre settimane prima, hanno già raggiunto lo stesso quantitativo di biglietti che, nella scorsa campagna, era stato totalizzato a gennaio.

La 56a edizione del festival maceratese si aprirà con una nuova produzione del capolavoro di Giacomo Puccini Tosca (17 e 26 luglio,1 e 7 agosto) affidata alla regista argentina Valentina Carrasco, cresciuta collaborando con la Fura dels Baus e autrice di numerosi spettacoli, fra cui Carmen a Caracalla e Les vêpres siciliennes, prossima attesa inaugurazione del Teatro dell’Opera di Roma.Nel ruolo della protagonista ci sarà il soprano sloveno Rebeka Lokar che ha già conquistato l’attenzione del pubblico italiano al Regio di Torino e all’Arena di Verona; Cavaradossi sarà invece uno fra i tenori più in evidenza di oggi,al debutto nel ruolo, Piero Pretti; Roberto Frontali, che ritorna a Macerata dopo la grande prova di Macbeth, vestirà i panni di Scarpia. Per Tosca, il podio dell’Orchestra Filarmonica Marchigiana, come sempre impegnata in tutte le produzione, sarà per il direttore musicale del festival, Francesco Lanzillotta.
Secondo titolo in programma Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart (18 e 24 luglio, 2 e 8 agosto) con la direzione di José Miguel Pérez-Sierrae con la regia di Davide Livermore, che a dicembre firmerà –per il secondo anno consecutivo – lo spettacolo inaugurale del Teatro alla Scala.Questo debutto a Macerata di Livermore avviene con una coproduzione con il festival francese delle Chorégies d’Orange, dove il capolavoro mozartiano è andato in scena nell’estate del 2019 e che sarà ripensato e riorganizzato per gli spazi insoliti dello Sferisterio. Nel ruolo del protagonista Mattia Olivieri, Leporello sarà Adrian Sâmpetrean, Donna Anna Karen Gardeazabal, mentre Donna Elvira e Don Ottavio saranno rispettivamente Valentina Mastrangelo e Giovanni Sala, i due giovani cantanti “adottati” artisticamente dal festival maceratese e presenti in ogni edizione del triennio, che debutteranno i rispettivi personaggi.
Per Il trovatore di Giuseppe Verdi (19, 25 e 31 luglio, 9 agosto) si tratta della ripresa dello spettacolo gotico e fiammeggiante del pluripremiato regista spagnolo Francisco Negrin. Per questa terza edizione a Macerata, dopo il 2013 e il 2016, sul podio ci sarà Vincenzo Milletarì, fra le più interessanti giovane bacchette di oggi, perfezionatosi con Riccardo Muti e Fabio Luisi. Protagonisti vocali alcuni fra i più interessanti interpreti del panorama internazionale: Luciano Ganci (Manrico), Roberta Mantegna (Leonora, al debutto dopo aver interpretato la versione in francese al festival Verdi di Parma), Sonia Ganassi (Azucena) e Massimo Cavalletti (Conte di luna).
 
In ogni produzione, come sempre, il Coro Lirico Marchigiano “Vincenzo Bellini” diretto da Martino Faggiani.
 
Prezzi invariati rispetto al 2019. Prenotazioni online e presso la biglietteria di piazza Mazzini a Macerata (boxoffice@sferisterio.it)

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Sferisterio e MSC lanciano la crociera dedicata all’opera: a luglio il viaggio

 

Un’idea nata in collaborazione con l’agenzia di viaggi Estrovagante di Macerata. Si salperà da Ancona, per poi toccare Venezia, Spalato, Creta, Zante e Dubrovnik. In chiusura una serata nell’arena maceratese per il festival 2020 #biancocoraggio

Non c’è forse nulla di più bianco delle divise dei marinai e quindi, in tema con il Macerata Opera Festival 2020 #biancocoraggio, nasce in collaborazione fra l’Associazione Arena Sferisterio e l’agenzia di viaggi Estrovagante la prima crociera dedicata al pubblico appassionato d’opera o curioso di scoprirla durante una rilassante crociera a bordo di MSC Sinfonia.

Quello in partenza da Ancona il 17 luglio 2020 in coincidenza con l’inaugurazione della prossima edizione del festival maceratese sarà un viaggio sulle onde della lirica che avrà come itinerario Venezia, Spalato, Creta, Zante, Dubrovnik – tutte città con particolari legami con il teatro e splendidi edifici – e quindi un finale speciale “sulla terra ferma” allo Sferisterio, per una rappresentazione del Don Giovanni di Mozart.

L’obiettivo del progetto è quello di creare una sempre più forte coesione territoriale fra l’entroterra e il mare, fra il turismo di passaggio è quello più stabile è interessato al territorio marchigiano, nel segno dell’Opera, la forma d’arte italiana più diffusa del mondo. Grazie a MSC Sinfonia, lo Sferisterio di Macerata porterà la sua programmazione e i suoi artisti per mare, durante un’occasione di svago spesso ritenuta lontana ma che invece sta registrando l’interesse dei primi acquirenti.

MSC Crociere è la compagnia di crociera più grande del mondo; con le sue 16 navi a tema vanta le tecnologie più avanzate e all’avanguardia degli ultimi anni. La Sinfonia fa parte della flotta il cui tema predominate è collegato alla Musica; a bordo, in questi anni, non è mai stata prevista nessuna esperienza specifica legata alle opere; l’idea è dunque di creare tre momenti musicali esclusivi a bordo e altri durante le escursioni a terra per i passeggeri che decideranno di tematizzare la loro esperienza di viaggio con questa proposta dello Sferisterio e di Estrovagante.

Al rientro ad Ancona, a fine crociera, i passeggeri saranno trasferiti allo Sferisterio per la recita mozartiana introdotta in esclusiva da Barbara Minghetti, direttore artistico del Macerata Opera Festival. I viaggiatori interessati a questa proposta di viaggio potranno scegliere diverse sistemazioni a bordo che vanno da un costo minimo di 1.380 euro a persona (cabina doppia interna) a uno massimo di 2.340 euro a persona (Suite Aurea), in vendita esclusivamente presso l’agenzia Estrovagante di Macerata (tel. 0733 206446).

 

SCOPRI DI PIÙ E PRENOTA IL TUO VIAGGIO

Posted in News | Leave a comment

È Save the Children il Charity partner 2020 del Macerata Opera Festival #biancocoraggio

Il colore di quest’anno lega la rassegna dello Sferisterio a Save the Children, organizzazione che si batte in difesa dei bambini, simbolo universale di purezza

Nel giorno del trentesimo anniversario dalla firma della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, l’Associazione Arena Sferisterio annuncia che nel 2020 sarà Save the Children il Charity partner del Macerata Opera Festival.

Da sei anni consecutivi infatti al Festival viene affiancata una causa sociale e un progetto di raccolta fondi per sensibilizzare gli spettatori verso un tema o una realtà in qualche modo legata alla programmazione. Così, dopo Action Aid (L’opera è donna, 2014), la Lega deli Filo d’Oro (Nutrire l’Anima, 2015), Medici Senza Frontiere (Mediterraneo, 2016), Anfass (Oriente, 2017), CAI Club Alpino Italiano (#verdesperanza, 2018) e Avis (#rossodesiderio, 2019), nell’anno #biancocoraggio la scelta non poteva che ricadere su una realtà come Save the Children che da cento anni nel mondo e da venti in Italia, è impegnata in prima linea nella difesa dei bambini, simbolo universale di purezza.

È già possibile sostenere i progetti di Save the Children acquistando i biglietti del Macerata Opera Festival sia on line sul circuito VivaTicket che fisicamente presso la Biglietteria dei Teatri di Macerata. Durante il Festival i volontari che saranno allo Sferisterio durante gli spettacoli, sensibilizzeranno il pubblico al tema della povertà educativa, presentando il progetto “Illuminiamo il futuro”, campagna che Save the Children porta avanti in tutta Italia dal 2014 e che, attraverso l’attivazione dei centri “Punti luce” in zone difficili delle città, offre sostegno scolastico, consulenza pediatrica e orientamento alle famiglie a migliaia di bambini.

L’ultima recita del Festival, il 9 agostoIl trovatore di Verdi, sarà dedicata a Save the Children: chi acquisterà i biglietti per questa darà un contributo aggiuntivo di 2 euro per la raccolta fondi.

Scopri di più qui: https://www.sferisterio.it/cause-sociali

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Lo Sferisterio e la Regione Marche ospiti a Monaco di Baviera

 

Il bus-operator Geldhauser e la testata Münchner Merkur organizzatori dell’evento dedicato alle Marche e allo Sferisterio

La Regione Marche e lo Sferisterio hanno presentato la loro proposta turistica e culturale all’evento organizzato dal tour operator tedesco Geldhauser – Die Müncher Busreisen (azienda in espansione specializzata nei viaggi in pullman, frequentemente utilizzati dai tedeschi) e dalla testata bavarese «Münchner Merkur»: fra gli invitati operatori del settore, giornalisti e clienti finali che hanno composto un parterre di oltre 250 persone.

È stata Barbara Minghetti, direttrice artistica del Macerata Opera Festival, a raccontare la prossima edizione della manifestazione maceratese che si svolgerà dal 17 luglio al 9 agosto 2020 nel segno del #biancocoraggio: in scena si alterneranno le opere ToscaDon Giovanni e Il trovatore, tre titoli pensati per evocare e approfondire i temi dell’emancipazione, dell’illuminismo e del destino.

Presente per la Regione Marche Paola Marchegiani che, oltre ad illustrare l’offerta turistica del territorio, ha più volte sottolineato l’importanza e il valore del Macerata Opera Festival. Sono stati inoltre presentati i tour organizzati da Geldhauser nelle Marche: per il 2020 saranno 9 in totale con partenze sia invernali che estive. Due di questi, promossi rispettivamente da Geldhauser e dal quotidiano Münchner Merkur, coinvolgeranno direttamente il Macerata Opera Festival e comprenderanno due weekend con inclusi i biglietti per Don Giovanni Il trovatore.

Durante la serata è stato organizzato un momento musicale pensato dallo Sferisterio per ospiti: la pianista Emma Principi e il tenore Giovanni Sala hanno eseguito alcuni brani tratti dalle opere in cartellone riscuotendo grande apprezzamento da parte degli invitati. Spazio anche alla fortuna, secondo le consuetudini anglosassoni, con una lotteria: i vincitori hanno ricevuto un soggiorno nelle Marche organizzato dalla Regione e dei biglietti per il Macerata Opera Festival offerti dallo Sferisterio. Grazie alla presenza dell’Istituto Marchigiano di Tutela Vini gli ospiti hanno anche potuto degustare i prodotti tipici della regione.

La presenza a Monaco rientra nelle attività di promozione del Macerata Opera Festival che nel periodo invernale e primaverile porterà la propria offerta alle fiere nazionali e internazionali del turismo.
 

Posted in News | Leave a comment

Apertura della biglietteria per il Macerata Opera Festival 2020

Si aprono le vendite per l’edizione 2020 con Tosca, Don Giovanni e Il trovatore
Prezzi invariati e mini abbonamenti on line e in biglietteria

A qualche giorno dalla presentazione delle produzioni e dei cast #biancocoraggio 2020 e in coincidenza con il TTG Travel Experience 2019 di Rimini – considerata la manifestazione di riferimento per la promozione del turismo in Italia e per la commercializzazione dell’offerta turistica italiana nel mondo – il Macerata Opera Festival apre la vendita on line e in città dei biglietti per le tre le opere in programma la prossima estate: ToscaDon Giovanni e Il trovatore.
Sono già oltre 2.000 le prenotazioni dei gruppi giunte dopo la chiusura del festival 2019, da gruppi provenienti in particolare da Nord Europa, Germania, Svizzera, Austria, Gran Bretagna e Italia; la quantità è in linea con la situazione dello scorso anno, mentre l’importo è passato da circa 150mila euro a circa 180mila euro, con un aumento del 20%.
Già in movimento tutto il programma di promozione internazionale dello Sferisterio, che sarà presente alle più importanti fiere di settore, sul web e in incontri tematici in Italia e all’estero.

La 56a edizione del festival maceratese si aprirà quindi con una nuova produzione del capolavoro di Giacomo Puccini Tosca (17 e 26 luglio, 1 e 7 agosto) affidata alla regista argentina Valentina Carrasco, cresciuta collaborando con la Fura dels Baus e autrice di numerosi spettacoli, fra cui Carmen a Caracalla e Les vêpres siciliennes, prossima attesa inaugurazione del Teatro dell’Opera di Roma. Sul podio dell’Orchestra Filarmonica Marchigiana, come sempre impegnata in tutte le produzioni, salirà il direttore musicale del festival, Francesco Lanzillotta. Secondo titolo in programma Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart (18 e 24 luglio, 2 e 8 agosto) con la direzione di Diego Fasolis, specialista del repertorio pre-ottocentesco e con la regia di Davide Livermore, per una coproduzione con il festival francese delle Chorégies d’Organge. Per Il trovatore di Giuseppe Verdi (19, 25 e 31 luglio, 9 agosto) si riprende lo spettacolo gotico e fiammeggiante del pluripremiato regista spagnolo Francisco Negrin. Per questa terza edizione a Macerata, dopo il 2013 e il 2016, sul podio ci sarà Jordi Bernàcer, anch’egli spagnolo, direttore in residence della San Francisco Opera.

I prezzi dei biglietti per il Macerata Opera Festival 2020 rimangono invariati rispetto alle edizioni precedenti: dai 25 euro del settore Giallo ai 150 del settore Platino (200 per la prima del 17 luglio).

Fra le offerte, tornano quest’anno gli abbonamenti alle tre opere, con uno sconto del 20% nei settori Verde o Giallo.
Acquistando invece due biglietti nei settori platino o verde si ha uno sconto del 15%.

Confermati gli sconti over65 e anche la formula roulette per gli stessi over 65 e gli under30 che possono comprare il biglietto al costo fisso di 25 euro (senza assegnazione di posto) e sedere nel miglior posto disponibile assegnato la sera dello spettacolo.
Grazie al children partner TreValli i bambini entrano a 1 euro se accompagnati da un adulto.

L’ultima recita del Trovatore (9 agosto) sarà dedicata al charity partner #biancocoraggio (che verrà annunciato entro l’anno), cui andranno i 2 euro aggiuntivi del biglietto.

La vendita è disponibile online e nella biglietteria di Macerata (piazza Mazzini 10), dal martedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20, tel. 0733230735 boxoffice@sferisterio.it.

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Il Macerata Opera Festival 2020 è #biancocoraggio

Dal 17 luglio al 9 agosto allo Sferisterio il Macerata Opera Festival 2020 #biancocoraggio

Inaugurazione con una nuova produzione di Tosca firmata da Valentina Carrasco, quindi Don Giovanni affidato al regista Davide Livermore e la ripresa del Trovatore ideato da Francisco Negrin

Sul podio Francesco Lanzillotta, Diego Fasolis e Jordi Bernàcer

Il Macerata Opera Festival 2020 #biancocoraggio, che conclude la triade #verdesperanza (2018) e #rossodesiderio (2019), presenterà dal 17 luglio al 9 agosto 2020 ToscaDon Giovanni Il trovatore, tre titoli pensati per evocare e approfondire i temi dell’emancipazione, dell’illuminismo e del destino e che, nelle intenzioni del sovrintendente Luciano Messi, della direttrice artistica Barbara Minghetti e del direttore musicale Francesco Lanzillotta, presentano attraverso i libretti e i caratteri dei personaggi tre diverse epifanie del “coraggio”: leale, beffardo, valoroso.
La 56a edizione del festival maceratese si aprirà quindi con una nuova produzione del capolavoro di Giacomo Puccini Tosca (17 e 26 luglio, 1 e 7 agosto) affidata alla regista argentina Valentina Carrasco, cresciuta collaborando con la Fura dels Baus e autrice di numerosi spettacoli, fra cui Carmen a Caracalla e Les vêpres siciliennes, prossima attesa inaugurazione del Teatro dell’Opera di Roma. Nel ruolo della protagonista ci sarà il soprano sloveno Rebeka Lokar che ha già conquistato l’attenzione del pubblico italiano al Regio di Torino e all’Arena di Verona; Cavaradossi sarà invece uno fra i tenori più in evidenza di oggi, al debutto nel ruolo, Piero Pretti; Roberto Frontali, che ritorna a Macerata dopo la grande prova di Macbeth, vestirà i panni di Scarpia. Per Tosca, il podio dell’Orchestra Filarmonica Marchigiana, come sempre impegnata in tutte le produzione, sarà per il direttore musicale del festival, Francesco Lanzillotta.

Secondo titolo in programma Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart (18 e 24 luglio, 2 e 8 agosto) con la direzione di Diego Fasolis, specialista del repertorio pre-ottocentesco e con la regia di Davide Livermore, che a dicembre firmerà – per il secondo anno consecutivo – lo spettacolo inaugurale del Teatro alla Scala. Questo debutto a Macerata di di Livermore avviene con una coproduzione con il festival francese delle Chorégies d’Organge, dove il capolavoro mozartiano è andato in scena nell’estate del 2019 e che sarà ripensato e riorganizzato per gli spazi insoliti dello Sferisterio. Nel ruolo del protagonista Mattia Olivieri, Leporello sarà Adrian Sâmpetrean, Donna Anna sarà Karen Gardeazabalmentre Donna Elvira e Don Ottavio saranno rispettivamente Valentina Mastrangelo e Giovanni Sala, i due giovani cantanti “adottati” artisticamente dal festival maceratese e presenti in ogni edizione del triennio.

Per Il trovatore di Giuseppe Verdi (19, 25 e 31 luglio, 9 agosto) si tratta della ripresa dello spettacolo gotico e fiammeggiante del pluripremiato regista spagnolo Francisco Negrin. Per questa terza edizione a Macerata, dopo il 2013 e il 2016, sul podio ci sarà Jordi Bernàcer, anch’egli spagnolo, direttore in residence della San Francisco Opera. Protagonisti vocali alcuni fra i più interessanti interpreti del panorama internazionale: Luciano Ganci (Manrico), Roberta Mantegna (Leonora, al debutto dopo aver interpretato la versione in francese al festival Verdi di Parma), Sonia Ganassi (Azucena) e Massimo Cavalletti (Conte di luna).
In ogni produzione, come sempre, il Coro Lirico Marchigiano “Vincenzo Bellini” diretto da Martino Faggiani.

Nella Tosca – con la quale Puccini e i suoi due librettisti di fiducia Illica e Giacosa si “affacciarono” al Ventesimo secolo – agisce un triangolo tragico di amore, potere e libertà nel quale tutti i protagonisti, sia positivi sia negativi, finiscono annientati dal fato poco dopo che il tenore ha cantato la celeberrima “E lucevan le stelle”; sotto il cielo dello Sferisterio, dove l’opera torna dopo il 2014, quelle note assumeranno un’espressività ancor più peculiare.
Nel Don Giovanni – che nel 1787 portò il binomio Mozart-Da Ponte a un esito epocale per le sorti del teatro d’opera – amore, cinismo, razionalità e determinazione si mescolano in una trama densa di metafore e costellata d’immortali melodie come “Madamina, il catalogo è questo” o “Là ci darem la mano”, che a Macerata si ascoltarono nel 1991 allo Sferisterio e poi al Teatro Lauro Rossi nel 2014.
Il trovatore – titolo del 1853 su libretto di Cammarano appartenente alla cosiddetta “trilogia popolare” – è la quintessenza del Romanticismo operistico (l’ultima volta allo Sferisterio nel 2016), con la sua trama frammista di amore, mistero, oscurità, dispiegati in una partitura che val raccoglimento della cavatina “Tacea la notte placida” alla frenesia della cabaletta “Di quella pira l’orrendo foco”.

Prezzi invariati rispetto al 2019 e già dai gruppi sono arrivate richieste significative per i settori platino e oro. Fino all’8 ottobre c’è tempo per prenotare e assicurarsi i posti migliori, poi saranno aperte le vendite online (boxoffice@sferisterio.it)

Posted in Senza categoria | Leave a comment

Avviso di selezione per n. 2 unità di personale amministrativo con mansioni di concetto per la biglietteria

L’Associazione Arena Sferisterio in esecuzione della delibera del Consiglio di Amministrazione del 5/9/2019 rende noto che è indetta una selezione per l’individuazione di n. 2 unità di personale amministrativo con mansioni di concetto per la biglietteria.

L’incarico in questione si concretizzerà in un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato con decorrenza dal 1/1/2020. L’impiego prevede 39 ore settimanali e inquadramento al 3° livello secondo quanto previsto dal CCNL per gli impiegati e i tecnici dipendenti dai Teatri. L’articolazione dell’orario di lavoro, in considerazione della posizione lavorativa occupata, potrà essere disposta in giorni prefestivi e festivi e in orario serale, nel rispetto del quadro normativo vigente in materia. E’ previsto un periodo di prova pari a n. 3 mesi.

Ai sensi del D.Lgs. 11 Aprile 2006 n. 198 così come integrato e modificato dal D.Lgs. 25 gennaio 2010 n. 5 è garantita pari opportunità ai candidati dell’uno e dell’altro sesso.

ATTIVITA’ DA SVOLGERE

L’incarico consiste nella vendita di abbonamenti e biglietti per le rappresentazioni in programma presso l’Arena Sferisterio e il Teatro Lauro Rossi o affidate all’Associazione Arena Sferisterio e svolte nei luoghi di spettacolo in genere, anche diversi dai teatri di cui sopra, e gestite con il sistema e i canali di vendita in dotazione all’Associazione Arena Sferisterio. L’incarico consiste inoltre nell’espletamento di tutte le operazioni connesse e accessorie, dall’apertura delle piante degli spettacoli, ai rapporti con la Siae, all’amministrazione, alla sistemazione di ospiti e sponsor. L’incarico prevede attività di front-office e di back-office e assistenza del pubblico, sia in biglietteria, al telefono, via mail, ecc. Eventuali altre mansioni che si rendano necessarie in relazione alle esigenze aziendali saranno assegnate nel rispetto dell’art. 2103 c.c.

REQUISITI RICHIESTI

– Maggiore età;

-diploma di scuola media superiore;

-esperienza professionale maturata complessivamente per almeno 12 mesi negli ultimi 5 anni presso biglietterie di teatri lirici qualificati (fondazioni lirico-sinfoniche, teatri di tradizione, festival di importanza nazionale – o equivalenti internazionali) con rilevante presenza di pubblico internazionale e sale con capienza superiore ai 500 spettatori;

-buona conoscenza delle procedure SIAE e di tutte le procedure amministrative di una biglietteria teatrale, compresa la gestione di cassa;

-buona conoscenza di almeno uno dei principali software gestionali di biglietteria;

-conoscenza del settore dello spettacolo dal vivo con particolare riferimento al teatro d’opera;

-buona conoscenza della lingua inglese (almeno livello B1 quadro di riferimento europeo);

-possesso di patente B e automunito.

Il candidato dovrà inoltre:

-godere dei diritti civili e politici;

-non aver riportato condanne penali per delitti non colposi e non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione;

-non essere sottoposto a procedimenti penali;

-essere in possesso di regolare permesso di soggiorno che consenta lo svolgimento di attività lavorative (per i candidati non appartenenti a Paesi membri dell’Unione Europea).

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Per partecipare alla selezione dovrà essere inoltrata all’Associazione Arena Sferisterio apposita candidatura contenente, pena l’esclusione:

-domanda di partecipazione alla selezione attestante i requisiti richiesti (modello allegato);

-curriculum vitae in formato europeo debitamente sottoscritto;

-lettera di motivazione di massimo 1.000 parole;

-copia fotostatica di documento di identità in corso di validità.

La candidatura dovrà pervenire, pena l’esclusione, entro e non oltre le ore 23.59 del giorno 10/10/2019  a mezzo servizio postale, con raccomandata A/R, al seguente indirizzo “Associazione Arena Sferisterio, Via S. Maria della Porta n. 65, 62100 Macerata” (N.B. non farà fede il timbro postale), oppure inviata all’indirizzo di posta certificata sferisterio@pec.it (solo da altro indirizzo di posta certificata, non necessariamente intestato al candidato). Non verranno accettate domande consegnate a mano.

Sul retro della busta, oltre al mittente, o nell’oggetto della posta certificata, dovrà essere riportata la dicitura “SELEZIONE 2 UNITA’ DI PERSONALE AMMINISTRATIVO CON MANSIONI DI CONCETTO PER  BIGLIETTERIA ASSOCIAZIONE ARENA SFERISTERIO”.

I dati personali contenuti nella candidatura saranno trattati esclusivamente per le finalità connesse all’espletamento della selezione. Il trattamento dei dati avverrà nel rispetto delle disposizioni di cui al  GDPR (Regolamento UE 2016/679) e al d.lgs. n. 101 del 10 agosto 2018.

MODALITA’ DI SELEZIONE

La selezione sarà effettuata da apposita Commissione, a tale scopo designata dopo la chiusura del termine di presentazione delle candidature, e consisterà nella valutazione del curriculum e in un colloquio attitudinale e motivazionale.

VALUTAZIONE DEL CURRICULUM

Alla valutazione del curriculum sarà assegnato un punteggio da 0 a 20 punti, così composti:

-da 0 a 5 punti per la durata dell’esperienza professionale di biglietteria (verranno considerati gli anni di lavoro oltre al minimo richiesto come requisito di partecipazione);

-da 0 a 5 punti per la tipologia dell’esperienza professionale di biglietteria (verranno considerate le mansioni effettivamente svolte in biglietteria, sia come attività di front-office che di back-office e le eventuali funzioni di coordinamento o di responsabilità ricoperte);

-da 0 a 5 punti per la tipologia dei soggetti per i quali è stata svolta l’attività professionale di biglietteria (verranno considerati il prestigio, le dimensioni e la complessità dei teatri o degli altri soggetti per i quali è stata prestata la suddetta attività);

-da 0 a 2 punti per la buona conoscenza del software gestionale di biglietteria T-Light di Vivaticket (sistema utilizzato dall’Associazione Arena Sferisterio);

-da 0 a 2 per altri eventuali elementi curriculari di rilievo;

-da 0 a 1 punto per la conoscenza della lingua inglese superiore al livello richiesto come requisito di partecipazione.

A seguito della valutazione delle candidature pervenute, sarà redatta un’apposita graduatoria in base ai punteggi assegnati al curriculum. I candidati che riceveranno una valutazione inferiore a 12 punti saranno considerati non idonei. I candidati che risulteranno idonei saranno ammessi al colloquio. La graduatoria dei candidati idonei e il calendario dei colloqui verranno resi noti alla pagina “Bandi e avvisi” del sito www.sferisterio.it (https://www.sferisterio.it/lavora-con-noi/#bandi-avvisi-lavoro) entro il 31/10/2019.

COLLOQUIO

Il colloquio sarà volto ad accertare le reali attitudini e motivazioni del candidato in relazione all’incarico oggetto del bando, a partire dalla discussione di quanto indicato nella lettera di motivazione e dall’approfondimento degli elementi curriculari di maggior rilievo. Il colloquio sarà preceduto da una prova di verifica dell’idoneità linguistica e della buona conoscenza del software gestionale di biglietteria indicato nella domanda di partecipazione. In caso di esito negativo della prova il candidato non verrà ammesso al colloquio.

Alla valutazione del colloquio sarà assegnato un punteggio da 0 a 20 punti. I candidati che riceveranno una valutazione inferiore a 12 punti saranno considerati non idonei.

I colloqui si svolgeranno  presso la sede dell’Associazione Arena Sferisterio in via Santa Maria della Porta n. 65, Macerata. I candidati dovranno presentarsi al colloquio rispettando il giorno e l’orario indicato (pena esclusione dalla selezione) e muniti di idoneo documento di riconoscimento in corso di validità. Non saranno accettate richieste di colloquio a distanza (via Skype o in altre forme).

GRADUATORIA DEFINITIVA

Per ciascun candidato risultato idoneo al colloquio, la Commissione provvederà a determinare il punteggio finale, sommando la valutazione del curriculum e quella del colloquio. La graduatoria definitiva verrà redatta in base al punteggio totale ottenuto e pubblicata sulla pagina “Bandi e avvisi” del sito www.sferisterio.it (https://www.sferisterio.it/lavora-con-noi/#bandi-avvisi-lavoro).

La graduatoria potrà essere tenuta in considerazione per altre eventuali assunzioni, anche a tempo determinato, full time e/o part time che dovessero rendersi necessarie.  

N.B. Le informative che verranno inserite nel sito saranno le uniche valide per ogni comunicazione da parte dell’Associazione Arena Sferisterio (elenco e graduatoria candidati ammessi al colloquio, graduatoria definitiva, eventuali altre comunicazioni).

scarica l’avviso

scarica la domanda

Posted in Senza categoria | Leave a comment